L'inutilizzabilità della prova, tra punti fermi e profili controversi

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Il contributo analizza l'inutilizzabilità delle prove, passando in rassegna ratio, qualificazione e natura del vizio che, come noto, è di nuovo conio rispetto al sistema delle invalidità del c.p.p. 1930. Ci si sofferma sulla duplice modulazione della inutilizzabilità fisiologica e patologica come riflesso della struttura bifasica del processo penale vigente, con la connotazione degli atti in endoprocedimentali e processuali, nonché sulla questione relativa alla valenza in favor di prove inutilizzabili e sulla possibilità di utilizzare prove viziate in procedimenti diversi. Infine l'attenzione è rivolta alle prove incostituzionali, all'inutilizzabilità derivata e al raggio di azione delle prove viziate.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)889-896
Numero di pagine8
RivistaDIRITTO PENALE E PROCESSO
Volume7
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo