L'intervento di Roberto Calandra per lo Steri palermitano tra conservazione e innovazione

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il presente saggio mira ad illustrare l’intervento di restauro, curato da un’équipe di lavoro coordinata da Roberto Calandra, del trecentesco Palazzo Chiaramonte, da adibire a sede del rettorato dell’Università di Palermo. Il lavoro offre un significativo contributo alla maturazione della cultura architettonica negli anni tra il 1972 e il 1998 (durata del cantiere) ponendosi in una posizione di equilibrio tra le asserzioni della Carta del restauro del 1972, di matrice brandiana, e le nuove pulsioni di una conservazione integrale.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLo Steri dei Chiaromonte a Palermo. Significato e valore di una presenza di lunga durata
Pagine367-374
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo

Prescia, R. (2015). L'intervento di Roberto Calandra per lo Steri palermitano tra conservazione e innovazione. In Lo Steri dei Chiaromonte a Palermo. Significato e valore di una presenza di lunga durata (pagg. 367-374)