L'immagine della magnificenza: il repertorio iconografico (secoli XVII-XIX)

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L’”Ottangolo” costituisce l’immagine più eloquente dell’architettura civile del Seicento palermitano. Si tratta di una fabbrica monumentale che ha profondamente inciso sull’immagine della città e sulla sua rappresentazione, trasformando il cuore urbano di Palermo in un luogo di straordinaria accumulazione simbolica, dove si concentrano le aspettative e le retoriche della committenza municipale e del potere reale. Il ruolo che la piazza è chiamata a svolgere emerge chiaramente dalle rappresentazioni coeve e anche in quelle successive. Al di là della loro precisione descrittiva e della loro attendibilità, queste immagini (disegni, incisioni, dipinti) raccontano l’idea di un’architettura concepita come manifesto ideologico e ne ribadiscono la magniloquenza e l’esemplarità.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteI Quattro Canti di Palermo. retorica e rappresentazione nella Sicilia del Seicento
Pagine61-85
Numero di pagine25
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Serie di pubblicazioni

NomeFrammenti di Storia e Architettura- M

Cita questo

Scaduto, F. (2011). L'immagine della magnificenza: il repertorio iconografico (secoli XVII-XIX). In I Quattro Canti di Palermo. retorica e rappresentazione nella Sicilia del Seicento (pagg. 61-85). (Frammenti di Storia e Architettura- M).