L’identificazione dello stato di un processo mediante l’uso di reti neurali

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Un qualsiasi processo è detto in controllo se i parametri della distribuzione di probabilità della variabile si mantengono costanti. Il metodo normalmente utilizzato per verificare lo stato di un processo fa uso delle carte di controllo. Con tale metodologia si mettono in evidenza comportamenti anomali del sistema qualiparticolari sequenze, e cioè comportamenti che hanno bassa probabilità di verificarsi per processi in controllo. L’identificazione dello stato del sistema è generalmente eseguito mediante l’esame visivo della carta: l’operatore alla qualità deve pertanto essere articolarmente addestrato per tenere conto dellenumerose regole identificative dello stato di fuori controllo. Il presente lavoro propone l’utilizzazione delle reti neurali artificiali per il riconoscimento automatico dello stato di un processo. La metodologia proposta,basata su una idonea codifica dei dati, ha mostrato un alto grado di efficienza, consentendol’identificazione di situazioni anomali più velocemente e correttamente di quanto non avviene se ci si basa solamente sull’analisi visiva della carta di controllo. La metodologia ingloba altresì i vantaggi delle diversetipologie di carte utilizzate per rispondere a particolari esigenze.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)56-64
RivistaDefault journal
Volume2005
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo

@article{64fe21b5aafd48268769109d66d3063c,
title = "L’identificazione dello stato di un processo mediante l’uso di reti neurali",
abstract = "Un qualsiasi processo {\`e} detto in controllo se i parametri della distribuzione di probabilit{\`a} della variabile si mantengono costanti. Il metodo normalmente utilizzato per verificare lo stato di un processo fa uso delle carte di controllo. Con tale metodologia si mettono in evidenza comportamenti anomali del sistema qualiparticolari sequenze, e cio{\`e} comportamenti che hanno bassa probabilit{\`a} di verificarsi per processi in controllo. L’identificazione dello stato del sistema {\`e} generalmente eseguito mediante l’esame visivo della carta: l’operatore alla qualit{\`a} deve pertanto essere articolarmente addestrato per tenere conto dellenumerose regole identificative dello stato di fuori controllo. Il presente lavoro propone l’utilizzazione delle reti neurali artificiali per il riconoscimento automatico dello stato di un processo. La metodologia proposta,basata su una idonea codifica dei dati, ha mostrato un alto grado di efficienza, consentendol’identificazione di situazioni anomali pi{\`u} velocemente e correttamente di quanto non avviene se ci si basa solamente sull’analisi visiva della carta di controllo. La metodologia ingloba altres{\`i} i vantaggi delle diversetipologie di carte utilizzate per rispondere a particolari esigenze.",
author = "Antonino Passannanti and Toni Lupo",
year = "2005",
language = "Italian",
volume = "2005",
pages = "56--64",
journal = "Default journal",

}

TY - JOUR

T1 - L’identificazione dello stato di un processo mediante l’uso di reti neurali

AU - Passannanti, Antonino

AU - Lupo, Toni

PY - 2005

Y1 - 2005

N2 - Un qualsiasi processo è detto in controllo se i parametri della distribuzione di probabilità della variabile si mantengono costanti. Il metodo normalmente utilizzato per verificare lo stato di un processo fa uso delle carte di controllo. Con tale metodologia si mettono in evidenza comportamenti anomali del sistema qualiparticolari sequenze, e cioè comportamenti che hanno bassa probabilità di verificarsi per processi in controllo. L’identificazione dello stato del sistema è generalmente eseguito mediante l’esame visivo della carta: l’operatore alla qualità deve pertanto essere articolarmente addestrato per tenere conto dellenumerose regole identificative dello stato di fuori controllo. Il presente lavoro propone l’utilizzazione delle reti neurali artificiali per il riconoscimento automatico dello stato di un processo. La metodologia proposta,basata su una idonea codifica dei dati, ha mostrato un alto grado di efficienza, consentendol’identificazione di situazioni anomali più velocemente e correttamente di quanto non avviene se ci si basa solamente sull’analisi visiva della carta di controllo. La metodologia ingloba altresì i vantaggi delle diversetipologie di carte utilizzate per rispondere a particolari esigenze.

AB - Un qualsiasi processo è detto in controllo se i parametri della distribuzione di probabilità della variabile si mantengono costanti. Il metodo normalmente utilizzato per verificare lo stato di un processo fa uso delle carte di controllo. Con tale metodologia si mettono in evidenza comportamenti anomali del sistema qualiparticolari sequenze, e cioè comportamenti che hanno bassa probabilità di verificarsi per processi in controllo. L’identificazione dello stato del sistema è generalmente eseguito mediante l’esame visivo della carta: l’operatore alla qualità deve pertanto essere articolarmente addestrato per tenere conto dellenumerose regole identificative dello stato di fuori controllo. Il presente lavoro propone l’utilizzazione delle reti neurali artificiali per il riconoscimento automatico dello stato di un processo. La metodologia proposta,basata su una idonea codifica dei dati, ha mostrato un alto grado di efficienza, consentendol’identificazione di situazioni anomali più velocemente e correttamente di quanto non avviene se ci si basa solamente sull’analisi visiva della carta di controllo. La metodologia ingloba altresì i vantaggi delle diversetipologie di carte utilizzate per rispondere a particolari esigenze.

UR - http://hdl.handle.net/10447/9481

M3 - Article

VL - 2005

SP - 56

EP - 64

JO - Default journal

JF - Default journal

ER -