Lettere, demoni, fanciulle: un pastiche di Michail Kuzmin

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L'articolo propone un'analisi testuale del racconto di M. Kuzmin "Iz pisem devicy Klary Val'mont k Rozalii Tjutel' Majer" (1907), allo scopo di evidenziare alcuni procedimenti artistici peculiari della poetica di questo autore russo di inizio '900. L'uso del genere epistolare impiegato in questo racconto come pure l'ambientazione gotica di inizio '700, consente allo scrittore di proseguire sulla strada della stilizzazione (cifra costante della sua produzione di quegli anni), rinnovando radicalmente il genere letterario prescelto che, simile ad un pastiche, consegna alla letteratura russa del 'Secolo d'argento' un opera ideologicamente pregna di significati e valenza simboliche.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa scritura epistolare in Europa dal Medio Evo ai nostri giorni
Pagine159-176
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Serie di pubblicazioni

NomePERCORSI DIVERSI

Cita questo