L’etica e le forme, l’anima e il corpo: i linguaggi del Caravaggio

Risultato della ricerca: Article

Abstract

L'articolo affronta la lettura dell'opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio(Milano 1571 - Porto Ercole 1610), per analizzarne il linguaggio artistico oltre la Natura come unico riferimento, al fine di sottolineare che i noti caratteri d'"immediatezza" e di "verità" della sua pittura scaturirono da una sintesi tra il riscontro diretto sul naturale, il dettato esistenziale e l'elaborazione concettuale.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)21-22
Numero di pagine2
RivistaDefault journal
Volume31
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

L’etica e le forme, l’anima e il corpo: i linguaggi del Caravaggio. / Minnella, Roberta.

In: Default journal, Vol. 31, 2014, pag. 21-22.

Risultato della ricerca: Article

@article{c0394533218e47a7aed4309ac195536d,
title = "L’etica e le forme, l’anima e il corpo: i linguaggi del Caravaggio",
abstract = "L'articolo affronta la lettura dell'opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio(Milano 1571 - Porto Ercole 1610), per analizzarne il linguaggio artistico oltre la Natura come unico riferimento, al fine di sottolineare che i noti caratteri d'{"}immediatezza{"} e di {"}verit{\`a}{"} della sua pittura scaturirono da una sintesi tra il riscontro diretto sul naturale, il dettato esistenziale e l'elaborazione concettuale.",
author = "Roberta Minnella",
year = "2014",
language = "Italian",
volume = "31",
pages = "21--22",
journal = "Default journal",

}

TY - JOUR

T1 - L’etica e le forme, l’anima e il corpo: i linguaggi del Caravaggio

AU - Minnella, Roberta

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - L'articolo affronta la lettura dell'opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio(Milano 1571 - Porto Ercole 1610), per analizzarne il linguaggio artistico oltre la Natura come unico riferimento, al fine di sottolineare che i noti caratteri d'"immediatezza" e di "verità" della sua pittura scaturirono da una sintesi tra il riscontro diretto sul naturale, il dettato esistenziale e l'elaborazione concettuale.

AB - L'articolo affronta la lettura dell'opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio(Milano 1571 - Porto Ercole 1610), per analizzarne il linguaggio artistico oltre la Natura come unico riferimento, al fine di sottolineare che i noti caratteri d'"immediatezza" e di "verità" della sua pittura scaturirono da una sintesi tra il riscontro diretto sul naturale, il dettato esistenziale e l'elaborazione concettuale.

UR - http://hdl.handle.net/10447/132084

M3 - Article

VL - 31

SP - 21

EP - 22

JO - Default journal

JF - Default journal

ER -