L'espulsione del migrante e la "materia penale" tra prevenzione e repressione

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

A partire dalla constatazione delle molteplici forme che la misura dell'espulsione dello straniero assume nell'ordinamento italiano e collocandosi nella prospettiva - oramai acquisita da gran parte della cultura penalistica - del definitivo superamento di una visione strettamente formalistica di materia penale, il contributo analizza in chiave critica la misura in oggetto, sottoponendola la banco di prova dei criteri impiegati tanto in dottrina, quanto dalla giurisprudenza della costituzionale e della corte Edu per determinare la natura “punitiva” o non “punitiva” di uno strumento afflittivo. Il fine dell'indagine è dii soppesare significati e finalità dell'espulsione sia rispetto alla nozione "di materia penale", sia, più in generale, nella cornice delle politiche complessivamente messe in campo dal legislatore in materia di immigrazione.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMobilità, sicurezza e nuove frontiere tecnologiche
Pagine109-141
Numero di pagine33
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Serie di pubblicazioni

NomeQUADERNI DI DIRITTO PENALE COMPARATO, INTERNAZIONALE ED EUROPEO . DIRITTO PENALE COMPARATO

Cita questo