L'ERNIAZIONE DELLE GHIANDOLE LACRIMALI IN PAZIENTI CON OFTALMOPATIA DI GRAVES: UN POSSIBILE MARKER DI ATTIVITÀ DELLA MALATTIA.

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

Scopo Il coinvolgimento delle ghiandole lacrimali (GL) in pazienti affetti da Oftalmopatia di Graves (OG) è stato considerato come una potenziale causa dei sintomi tipicamente associati a questa malattia. Diversi studi hanno rilevato che le dimensioni delle GL nei pazienti OG sono aumentate, ma non ci sono studi che prendono in considerazione pazienti con diversa attività della malattia. Abbiamo valutato l'erniazione delle GL rilevata sulle immagini di risonanza magnetica (RM), in pazienti con diversa attività OG. Materiale e metodi Trentadue pazienti (10M, 22F, età media 49,5 anni, range 30-68) con OG sono stati arruolati e raggruppati in base all'attività della malattia (A: n = 16 con OG inattivo, Clinical Activity Score (CAS) <3; B: n = 16 con OG attivo, CAS=3). Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un esame clinico, valutazione tiroidea e oculare e ad un esame RM orbite. L'erniazione delle GL è stata valutata su piani assiali tracciando una linea interzigomatica nel punto in cui veniva identificata la massima erniazione ghiandolare ed è stata quindi misurata la quantità di parenchima protruso anteriormente. Risultati L'erniazione delle GL è risultata significativamente maggiore nel gruppo B sia nell'occhio destro [10.1 (7.3-17) vs 7 (0-13.4) mm; p = 0,004)] che nel sinistro [8,5 (6,6-13) vs 5,8 (0-12) mm; p = 0,026)] rispetto al gruppo A. Una correlazione lineare tra i livelli degli autoanticorpi del recettore del TSH e l'erniazione delle GL (Rho 0.462, p = 0.009) è stata riscontrata in tutti i pazienti arruolati. Conclusioni L'erniazione delle GL sembra essere un buon indicatore di attività di malattia nei casi di OG. La correlazione tra i livelli di TRAb e il grado di erniazione delle GL potrebbe inoltre suggerire un ruolo più rilevante del coinvolgimento della ghiandola lacrimale nella patogenesi del OG.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo

@conference{567bcf80f35d45c48eef6eb60625ee05,
title = "L'ERNIAZIONE DELLE GHIANDOLE LACRIMALI IN PAZIENTI CON OFTALMOPATIA DI GRAVES: UN POSSIBILE MARKER DI ATTIVITÀ DELLA MALATTIA.",
abstract = "Scopo Il coinvolgimento delle ghiandole lacrimali (GL) in pazienti affetti da Oftalmopatia di Graves (OG) è stato considerato come una potenziale causa dei sintomi tipicamente associati a questa malattia. Diversi studi hanno rilevato che le dimensioni delle GL nei pazienti OG sono aumentate, ma non ci sono studi che prendono in considerazione pazienti con diversa attività della malattia. Abbiamo valutato l'erniazione delle GL rilevata sulle immagini di risonanza magnetica (RM), in pazienti con diversa attività OG. Materiale e metodi Trentadue pazienti (10M, 22F, età media 49,5 anni, range 30-68) con OG sono stati arruolati e raggruppati in base all'attività della malattia (A: n = 16 con OG inattivo, Clinical Activity Score (CAS) <3; B: n = 16 con OG attivo, CAS=3). Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un esame clinico, valutazione tiroidea e oculare e ad un esame RM orbite. L'erniazione delle GL è stata valutata su piani assiali tracciando una linea interzigomatica nel punto in cui veniva identificata la massima erniazione ghiandolare ed è stata quindi misurata la quantità di parenchima protruso anteriormente. Risultati L'erniazione delle GL è risultata significativamente maggiore nel gruppo B sia nell'occhio destro [10.1 (7.3-17) vs 7 (0-13.4) mm; p = 0,004)] che nel sinistro [8,5 (6,6-13) vs 5,8 (0-12) mm; p = 0,026)] rispetto al gruppo A. Una correlazione lineare tra i livelli degli autoanticorpi del recettore del TSH e l'erniazione delle GL (Rho 0.462, p = 0.009) è stata riscontrata in tutti i pazienti arruolati. Conclusioni L'erniazione delle GL sembra essere un buon indicatore di attività di malattia nei casi di OG. La correlazione tra i livelli di TRAb e il grado di erniazione delle GL potrebbe inoltre suggerire un ruolo più rilevante del coinvolgimento della ghiandola lacrimale nella patogenesi del OG.",
author = "Carla Giordano and Cesare Gagliardo and Giorgia Falanga",
year = "2018",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - L'ERNIAZIONE DELLE GHIANDOLE LACRIMALI IN PAZIENTI CON OFTALMOPATIA DI GRAVES: UN POSSIBILE MARKER DI ATTIVITÀ DELLA MALATTIA.

AU - Giordano, Carla

AU - Gagliardo, Cesare

AU - Falanga, Giorgia

PY - 2018

Y1 - 2018

N2 - Scopo Il coinvolgimento delle ghiandole lacrimali (GL) in pazienti affetti da Oftalmopatia di Graves (OG) è stato considerato come una potenziale causa dei sintomi tipicamente associati a questa malattia. Diversi studi hanno rilevato che le dimensioni delle GL nei pazienti OG sono aumentate, ma non ci sono studi che prendono in considerazione pazienti con diversa attività della malattia. Abbiamo valutato l'erniazione delle GL rilevata sulle immagini di risonanza magnetica (RM), in pazienti con diversa attività OG. Materiale e metodi Trentadue pazienti (10M, 22F, età media 49,5 anni, range 30-68) con OG sono stati arruolati e raggruppati in base all'attività della malattia (A: n = 16 con OG inattivo, Clinical Activity Score (CAS) <3; B: n = 16 con OG attivo, CAS=3). Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un esame clinico, valutazione tiroidea e oculare e ad un esame RM orbite. L'erniazione delle GL è stata valutata su piani assiali tracciando una linea interzigomatica nel punto in cui veniva identificata la massima erniazione ghiandolare ed è stata quindi misurata la quantità di parenchima protruso anteriormente. Risultati L'erniazione delle GL è risultata significativamente maggiore nel gruppo B sia nell'occhio destro [10.1 (7.3-17) vs 7 (0-13.4) mm; p = 0,004)] che nel sinistro [8,5 (6,6-13) vs 5,8 (0-12) mm; p = 0,026)] rispetto al gruppo A. Una correlazione lineare tra i livelli degli autoanticorpi del recettore del TSH e l'erniazione delle GL (Rho 0.462, p = 0.009) è stata riscontrata in tutti i pazienti arruolati. Conclusioni L'erniazione delle GL sembra essere un buon indicatore di attività di malattia nei casi di OG. La correlazione tra i livelli di TRAb e il grado di erniazione delle GL potrebbe inoltre suggerire un ruolo più rilevante del coinvolgimento della ghiandola lacrimale nella patogenesi del OG.

AB - Scopo Il coinvolgimento delle ghiandole lacrimali (GL) in pazienti affetti da Oftalmopatia di Graves (OG) è stato considerato come una potenziale causa dei sintomi tipicamente associati a questa malattia. Diversi studi hanno rilevato che le dimensioni delle GL nei pazienti OG sono aumentate, ma non ci sono studi che prendono in considerazione pazienti con diversa attività della malattia. Abbiamo valutato l'erniazione delle GL rilevata sulle immagini di risonanza magnetica (RM), in pazienti con diversa attività OG. Materiale e metodi Trentadue pazienti (10M, 22F, età media 49,5 anni, range 30-68) con OG sono stati arruolati e raggruppati in base all'attività della malattia (A: n = 16 con OG inattivo, Clinical Activity Score (CAS) <3; B: n = 16 con OG attivo, CAS=3). Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un esame clinico, valutazione tiroidea e oculare e ad un esame RM orbite. L'erniazione delle GL è stata valutata su piani assiali tracciando una linea interzigomatica nel punto in cui veniva identificata la massima erniazione ghiandolare ed è stata quindi misurata la quantità di parenchima protruso anteriormente. Risultati L'erniazione delle GL è risultata significativamente maggiore nel gruppo B sia nell'occhio destro [10.1 (7.3-17) vs 7 (0-13.4) mm; p = 0,004)] che nel sinistro [8,5 (6,6-13) vs 5,8 (0-12) mm; p = 0,026)] rispetto al gruppo A. Una correlazione lineare tra i livelli degli autoanticorpi del recettore del TSH e l'erniazione delle GL (Rho 0.462, p = 0.009) è stata riscontrata in tutti i pazienti arruolati. Conclusioni L'erniazione delle GL sembra essere un buon indicatore di attività di malattia nei casi di OG. La correlazione tra i livelli di TRAb e il grado di erniazione delle GL potrebbe inoltre suggerire un ruolo più rilevante del coinvolgimento della ghiandola lacrimale nella patogenesi del OG.

UR - http://hdl.handle.net/10447/311325

UR - https://www.sirm.org/congresso/genova/

M3 - Paper

ER -