L’effetto della mitilicoltura posta a valle di allevamenti di specie ittiche riduce il carico organico

Risultato della ricerca: Other

Abstract

L’utilizzo del mussel cleaning che sfrutta le caratteristiche fisiologiche dei molluschi filtratori per la mitigazione degli impatti derivanti da reflui particellati di origine antropica, ed in particolare delle attività di piscicoltura, è stato introdotto di recente in diversi paesi europei. Tale procedura si basa sull’ipotesi che la filtrazione operata da elevate biomasse di molluschi eduli posti nei pressi degli impianti di pescicoltura possa ridurre il carico organico in eccesso proveniente dal surplus di mangime fornito ai pesci allevati e che in certa parte inutilizzato tende a sedimentare al di sotto delle gabbie di allevamento. In questo studio abbiamo analizzato in due periodi differenti (Luglio e Ottobre 2006) le differenze nel carico e nella composizione biochimica del particellato in sospensione in siti posti nelle vicinanze di gabbie di allevamento di pesci associate a filari per l’allevamento di bivalvi (mitili ed ostriche) ed in siti di controllo lontani dalle gabbie ma caratterizzati dalla presenza di filari di molluschi. Né quantità né composizione biochimica del particellato sospeso differiscono significativamente tra siti interessati dai reflui della piscicoltura e relativi controlli. Questi risultati suggeriscono che la presenza di elevate biomasse di filtratori possa avere un certo effetto nella riduzione del carico organico associato ai reflui di maricoltura.
Lingua originaleItalian
Pagine140-140
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo