L'effetto Caspe in Sicilia (1412-1415)

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Eletto re d'Aragona a Caspe nel 1412, Ferdinando I dovette riportare la concordia fra le opposte fazioni e risollevare il prestigio internazionale. In Sicilia furono inviati dei vicegerenti che dovettero affrontare complessi problemi politici, sociali ed economici. Nell'isola le conseguenze principali del breve regno di Ferdinando I furono l'arrivo di funzionari castigliani e l'istituzione della Conservatoria del Real Patrimonio.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine3
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo