Le sequenze procedimentali “obbligate” in caso di trasgressione dell’ordine di espulsione o di allontanamento ex artt. 235 e 312 c.p.

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Le disposizioni introdotte nel codice penale e in quello di rito, dal c.d. "pacchetto sicurezza" del 2008, si pongono - per certi versi - sul solco di modifiche precedentemente apportate dal legislatore con la c.d. "legge Bossi-Fini", proseguendo così un cammino già intrapreso. Nell'affrontare le principali innovazioni in tema di "lotta all'immigrazione illegale", l'Autore si sofferma principalmente su quelle riguardanti l'espulsione, nella sua veste di misura di sicurezza, la fattispecie dell'arresto anche fuori dai casi di flagranza, nonché le dinamiche del giudizio direttissimo, "tipico" e "atipico".
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLe nuove norme sulla sicurezza pubblica
Pagine99-116
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Serie di pubblicazioni

NomePROBLEMI ATTUALI DELLA GIUSTIZIA PENALE

Cita questo

Parlato, L. (2008). Le sequenze procedimentali “obbligate” in caso di trasgressione dell’ordine di espulsione o di allontanamento ex artt. 235 e 312 c.p. In Le nuove norme sulla sicurezza pubblica (pagg. 99-116). (PROBLEMI ATTUALI DELLA GIUSTIZIA PENALE).