Le mobili frontiere del diritto privato

Risultato della ricerca: Other report

Abstract

Il volume raccoglie gli atti del seminario svoltosi a Palermo il 9 giugno del 2017 per celebrare i settant’anni del nostro Maestro, Salvatore Mazzamuto. In quell’occasione si sono dati appuntamento attorno al Festeggiato alcuni colle- ghi – ma prima ancora amici – siciliani, di scoglio o di mare aperto, come avrebbe detto Vittorio Nisticò, storico direttore de “L’Ora” di Palermo, per discutere di un tema – I mobili confini del diritto privato – straordinariamente attuale. Il richiamo alla felice immagine di Nisticò risulta, nel caso del Mae- stro, del tutto appropriato, perché Salvatore Mazzamuto, pur avendo girato il mondo, ha sempre molto tenuto alle radici isolane, e, anzi, ha fatto del legame con la terra d’origine un elemento di forza della sua personalità, umana e cul- turale. Trasferitosi presso la Facoltà giuridica dell’Università di Roma Tre a metà degli anni ’90 del secolo scorso, Mazzamuto approdava nella Capitale dopo oltre un ventennio di milizia palermitana, durante il quale, insieme con altri, aveva posto le basi per un profondo rinnovamento, scientifico e istitu- zionale, della tradizione locale. Si spiega così il senso dell’omaggio che chi scrive ha voluto tributargli, ritagliando uno spazio specificamente siciliano nel quadro delle onoranze culminate nel convegno romano su Processo e tecniche di attuazione dei diritti (A trent’anni dal convegno palermitano) svoltosi a Roma il 17 e il 18 novembre del 2017.
LinguaItalian
Number of pages106
Publication statusPublished - 2018

Cita questo

Le mobili frontiere del diritto privato. / Nivarra, Luca; Plaia, Armando.

2018. 106 pag.

Risultato della ricerca: Other report

@book{a0342de581a44cb1a0758fb99f95aefc,
title = "Le mobili frontiere del diritto privato",
abstract = "Il volume raccoglie gli atti del seminario svoltosi a Palermo il 9 giugno del 2017 per celebrare i settant’anni del nostro Maestro, Salvatore Mazzamuto. In quell’occasione si sono dati appuntamento attorno al Festeggiato alcuni colle- ghi – ma prima ancora amici – siciliani, di scoglio o di mare aperto, come avrebbe detto Vittorio Nistic{\`o}, storico direttore de “L’Ora” di Palermo, per discutere di un tema – I mobili confini del diritto privato – straordinariamente attuale. Il richiamo alla felice immagine di Nistic{\`o} risulta, nel caso del Mae- stro, del tutto appropriato, perch{\'e} Salvatore Mazzamuto, pur avendo girato il mondo, ha sempre molto tenuto alle radici isolane, e, anzi, ha fatto del legame con la terra d’origine un elemento di forza della sua personalit{\`a}, umana e cul- turale. Trasferitosi presso la Facolt{\`a} giuridica dell’Universit{\`a} di Roma Tre a met{\`a} degli anni ’90 del secolo scorso, Mazzamuto approdava nella Capitale dopo oltre un ventennio di milizia palermitana, durante il quale, insieme con altri, aveva posto le basi per un profondo rinnovamento, scientifico e istitu- zionale, della tradizione locale. Si spiega cos{\`i} il senso dell’omaggio che chi scrive ha voluto tributargli, ritagliando uno spazio specificamente siciliano nel quadro delle onoranze culminate nel convegno romano su Processo e tecniche di attuazione dei diritti (A trent’anni dal convegno palermitano) svoltosi a Roma il 17 e il 18 novembre del 2017.",
keywords = "Diritto privato, diritto pubblico",
author = "Luca Nivarra and Armando Plaia",
year = "2018",
language = "Italian",
isbn = "97888-92112728",

}

TY - BOOK

T1 - Le mobili frontiere del diritto privato

AU - Nivarra, Luca

AU - Plaia, Armando

PY - 2018

Y1 - 2018

N2 - Il volume raccoglie gli atti del seminario svoltosi a Palermo il 9 giugno del 2017 per celebrare i settant’anni del nostro Maestro, Salvatore Mazzamuto. In quell’occasione si sono dati appuntamento attorno al Festeggiato alcuni colle- ghi – ma prima ancora amici – siciliani, di scoglio o di mare aperto, come avrebbe detto Vittorio Nisticò, storico direttore de “L’Ora” di Palermo, per discutere di un tema – I mobili confini del diritto privato – straordinariamente attuale. Il richiamo alla felice immagine di Nisticò risulta, nel caso del Mae- stro, del tutto appropriato, perché Salvatore Mazzamuto, pur avendo girato il mondo, ha sempre molto tenuto alle radici isolane, e, anzi, ha fatto del legame con la terra d’origine un elemento di forza della sua personalità, umana e cul- turale. Trasferitosi presso la Facoltà giuridica dell’Università di Roma Tre a metà degli anni ’90 del secolo scorso, Mazzamuto approdava nella Capitale dopo oltre un ventennio di milizia palermitana, durante il quale, insieme con altri, aveva posto le basi per un profondo rinnovamento, scientifico e istitu- zionale, della tradizione locale. Si spiega così il senso dell’omaggio che chi scrive ha voluto tributargli, ritagliando uno spazio specificamente siciliano nel quadro delle onoranze culminate nel convegno romano su Processo e tecniche di attuazione dei diritti (A trent’anni dal convegno palermitano) svoltosi a Roma il 17 e il 18 novembre del 2017.

AB - Il volume raccoglie gli atti del seminario svoltosi a Palermo il 9 giugno del 2017 per celebrare i settant’anni del nostro Maestro, Salvatore Mazzamuto. In quell’occasione si sono dati appuntamento attorno al Festeggiato alcuni colle- ghi – ma prima ancora amici – siciliani, di scoglio o di mare aperto, come avrebbe detto Vittorio Nisticò, storico direttore de “L’Ora” di Palermo, per discutere di un tema – I mobili confini del diritto privato – straordinariamente attuale. Il richiamo alla felice immagine di Nisticò risulta, nel caso del Mae- stro, del tutto appropriato, perché Salvatore Mazzamuto, pur avendo girato il mondo, ha sempre molto tenuto alle radici isolane, e, anzi, ha fatto del legame con la terra d’origine un elemento di forza della sua personalità, umana e cul- turale. Trasferitosi presso la Facoltà giuridica dell’Università di Roma Tre a metà degli anni ’90 del secolo scorso, Mazzamuto approdava nella Capitale dopo oltre un ventennio di milizia palermitana, durante il quale, insieme con altri, aveva posto le basi per un profondo rinnovamento, scientifico e istitu- zionale, della tradizione locale. Si spiega così il senso dell’omaggio che chi scrive ha voluto tributargli, ritagliando uno spazio specificamente siciliano nel quadro delle onoranze culminate nel convegno romano su Processo e tecniche di attuazione dei diritti (A trent’anni dal convegno palermitano) svoltosi a Roma il 17 e il 18 novembre del 2017.

KW - Diritto privato, diritto pubblico

UR - http://hdl.handle.net/10447/279305

M3 - Other report

SN - 97888-92112728

BT - Le mobili frontiere del diritto privato

ER -