Le melodie perdute di Guglielmo IX

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il capitolo consta di una parte sintetica dove si discutono i documenti storici e testuali relativi alla componente musicale del corpus poetico di Guglielmo IX d'Aquitania, il più antico trovatore conosciuto, e di una parte analitica dove si interrogano le strutture metriche e l'unica attestazione (indiretta) di una melodia del trovatore al fine di ricostruire il suo profilo musicale, inserendolo nel più ampio quadro della produzione colta di poesia per musica nell'Aquitania dei secoli XI e XII.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite"Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato
Pagine177-192
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo

Carapezza, F. (2018). Le melodie perdute di Guglielmo IX. In "Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato (pagg. 177-192)

Le melodie perdute di Guglielmo IX. / Carapezza, Francesco.

"Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato. 2018. pag. 177-192.

Risultato della ricerca: Chapter

Carapezza, F 2018, Le melodie perdute di Guglielmo IX. in "Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato. pagg. 177-192.
Carapezza F. Le melodie perdute di Guglielmo IX. In "Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato. 2018. pag. 177-192
Carapezza, Francesco. / Le melodie perdute di Guglielmo IX. "Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato. 2018. pagg. 177-192
@inbook{8da0cf546ab54f0481b328fbed0e8baa,
title = "Le melodie perdute di Guglielmo IX",
abstract = "Il capitolo consta di una parte sintetica dove si discutono i documenti storici e testuali relativi alla componente musicale del corpus poetico di Guglielmo IX d'Aquitania, il pi{\`u} antico trovatore conosciuto, e di una parte analitica dove si interrogano le strutture metriche e l'unica attestazione (indiretta) di una melodia del trovatore al fine di ricostruire il suo profilo musicale, inserendolo nel pi{\`u} ampio quadro della produzione colta di poesia per musica nell'Aquitania dei secoli XI e XII.",
author = "Francesco Carapezza",
year = "2018",
language = "Italian",
isbn = "978-88-99541-86-6",
pages = "177--192",
booktitle = "{"}Que ben devetz conoisser la plus fina{"}. Per Margherita Spampinato",

}

TY - CHAP

T1 - Le melodie perdute di Guglielmo IX

AU - Carapezza, Francesco

PY - 2018

Y1 - 2018

N2 - Il capitolo consta di una parte sintetica dove si discutono i documenti storici e testuali relativi alla componente musicale del corpus poetico di Guglielmo IX d'Aquitania, il più antico trovatore conosciuto, e di una parte analitica dove si interrogano le strutture metriche e l'unica attestazione (indiretta) di una melodia del trovatore al fine di ricostruire il suo profilo musicale, inserendolo nel più ampio quadro della produzione colta di poesia per musica nell'Aquitania dei secoli XI e XII.

AB - Il capitolo consta di una parte sintetica dove si discutono i documenti storici e testuali relativi alla componente musicale del corpus poetico di Guglielmo IX d'Aquitania, il più antico trovatore conosciuto, e di una parte analitica dove si interrogano le strutture metriche e l'unica attestazione (indiretta) di una melodia del trovatore al fine di ricostruire il suo profilo musicale, inserendolo nel più ampio quadro della produzione colta di poesia per musica nell'Aquitania dei secoli XI e XII.

UR - http://hdl.handle.net/10447/290231

M3 - Chapter

SN - 978-88-99541-86-6

SP - 177

EP - 192

BT - "Que ben devetz conoisser la plus fina". Per Margherita Spampinato

ER -