Le infrastrutture protagoniste della rigenerazione urbana e sociale di Medellín: dal Metrocable al Jardín Circunvalar

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Negli ultimi quindici anni la città colombiana di Medellín ha riscoperto una nuova vita urbana e sociale, grazie ad azioni politiche e progettuali che hanno innescato un cambiamento diffuso in tutta la città. Questa metropoli, con oltre 3 milioni di abitanti, è stata in grado di dare una svolta, rispetto ad un passato devastante, attuando strategie politiche ed urbane innovative, al fine di raggiungere un futuro collettivo migliore e sostenibile. Nel raggiungimento di tali obiettivi le infrastrutture urbane hanno giocato un ruolo decisivo e sono stati elementi fondamentali nei processi di integrazione urbana e sociale, divenendo spazi collettivi di incontro e condivisione, specialmente in quelle frange della città, più fragili e marginali, che si identificano con la città informale. In un contesto come quello appena descritto, le forze politiche ed amministrative, in concertazione con professionisti e cittadinanza, hanno ritenuto necessario ricucire quelle parti della città che da tempo si guardavano senza mai incontrarsi, mediante la realizzazione di nuove centralità urbane, ovvero le infrastrutture. Il sistema infrastrutturale del Metrocable, inaugurato nel 2004 e facente parte del progetto denominato PUI-Nororiental, connettendosi con il sistema metropolitano, mette in relazione la zona nordorientale della città (Comunas 1-2) con il resto della città. Questo sistema di mobilità tra la città informale e la città formale, ha permesso di integrare socialmente e fisicamente l’intera cittadinanza, ottenendo un miglioramento della qualità di vita di quelle comunità che per anni hanno vissuto emarginate e reiette. Il processo di evoluzione e di sviluppo sostenibile di questa città è ancor oggi in progress, e si pone come ulteriore obiettivo quello di preservare ed usufruire ragionevolmente degli ecosistemi ambientali e naturali, ma anche di limitare la costante e crescente urbanizzazione informale, che invade specialmente le zone paesaggisticamente più importanti di Medellín, le quali si trovano lungo i versanti delle montagne che la caratterizzano topograficamente. La recente realizzazione del Jardin Circunvalar, che è parte del progetto globale denominato Cinturón Verde Metropolitano, promosso dal governo del Sindaco Anibal Gaviria Correa (in carica dal 2012) e gestito dall’EDU-Empresa de Desarrollo Urbano, è un notevole esempio di infrastruttura verde, che vuole essere una soluzione innovativa e ripetibile per la trasformazione integrale delle zone marginali a confine tra l’area urbana e quella rurale. Rinnovare il contesto esistente facendolo diventare promotore di nuove opportunità, attraverso spazi pubblici ed infrastrutture, è il fattore determinante il successo di questi progetti, che hanno favorito una rigenerazione urbana e sociale di questa città. Le infrastrutture urbane possono divenire elementi di ristrutturazione, ricucitura e rigenerazione urbana, economica e sociale di quei tessuti lacerati e frammentati della città, in quanto oltre a garantire la mobilità tra parti divise, le stesse diventano luoghi democratici, spazi comunitari per eccellenza, ove si annulla ogni tipo di discriminazione, e si dà spazio all'espressione della cittadinanza, all'estensione della multiculturalità, migliorando la qualità di vita della comunità e offrendo scenari di vita sostenibile
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)140-145
Numero di pagine6
RivistaURBANISTICA INFORMAZIONI
Volume263
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo