Le fonti islamiche nella biografia di Sant'Elia e la lettera di Teodosio

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

In questo intervento si focalizzerà l’attenzione sulla biografia di Sant’Elia estrapolandone le testimonianze da essa riportate riguardo alle incursioni e conquiste musulmane di Sicilia e Calabria. In questo sfondo e contesto, si profila la figura di Sant’Elia il Nuovo. I punti salienti della biografia vedono la presenza islamica ad Enna durante l’infanzia del santo, i suoi due rapimenti verso la Tunisia, la giovinezza trascorsa in Ifrīqiyya, i trasferimenti causati dall’avanzata degli eserciti e i massacri dei nuovi conquistatori, le sue profezie sulle incursioni territoriali dei musulmani e le sue omelie per confutare le dottrine.La seconda parte di questo articolo espone cosa significò per i Cristiani di Sicilia l’entrata della dominazione aghlabita tramite un’altra fonte: l’epistola di Teodosio monaco. Scritta dalla prigione di Palermo, il documento descrive la storia dell’assedio e della caduta di Siracusa iniziata nell’877.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine14
Stato di pubblicazionePublished - 2019

Cita questo