Le finalità costituzionali dell'insurrezione palermitana del 1848: il contributo dei fratelli Francesco e Luigi Ventura

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il saggio presenta un'analisi del pensiero politico di Francesco e di Luigi Ventura che dagli scranni del Parlamento siciliano del 1848 si impegnarono affinché la Sicilia avesse leggi e istituzioni che garantissero l'autonomia e le specificità dell'isola. Figure offuscate anche dalla straordinaria notorietà del fratello Gioacchino, Francesco e Luigi Ventura ebbero modo di distinguersi nella Palermo del biennio liberale per l’attività di pubblicisti e per l’impegno che, come deputato della Camera uno e come Pari spirituale elettivo l'altro, si assunsero nel cammino delle riforme costituzionali da dare all’isola. I resoconti parlamentari ne sono una chiara testimonianza, a cui, tuttavia, devono aggiungersi gli articoli dei giornali – Giornale Patriottico e Il Cittadino giornale poligrafico politico della Sicilia.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteStudi di teoria politica
Pagine109-145
Numero di pagine37
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Serie di pubblicazioni

NomeTeoria Politica e Giuridica

Cita questo