Le attività sperimentali e il knowledge reuse

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il presente articolo propone una rassegna sulle sperimentazioni che potenzialmente rappresentano un campo di ricerca molto interessante per ISTEA e per le quali le prospettive sono ampie. Un aspetto cruciale delle attività sperimentali nel campo delle costruzioni è la valutazione ex-ante della durabilità. In questo senso, così come per molti altri aspetti, la conoscenza raggiunta ed i risultati delle sperimentazioni sembrano essere abbastanza dispersi, in modo che si è portati a pensare che abbia senso abbinare le attività sperimentali con il tema del riutilizzo della conoscenza.In questo tema, la comunità tecnologica organizza il circuito delle conoscenze per renderle comuni, trasferibili nello spazio e conservate nel tempo.ISTEA potrebbe contribuire a far crescere una Rete, rivolta a promuovere questa circolazione, come servizio al settore delle costruzioni.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIl Mattone Mancante: verso l'Industria dell'Ambiente Costruito del 21° secolo
Pagine622-636
Numero di pagine15
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

Alaimo, G. (2012). Le attività sperimentali e il knowledge reuse. In Il Mattone Mancante: verso l'Industria dell'Ambiente Costruito del 21° secolo (pagg. 622-636)