Le Abilità, le Credenze e il Concetto di sé Meta-Emotivo in preadolescenti e adolescenti. Primi risultati di ricerca con il Test IE-ACCME.

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

L'IE-ACCME è uno strumento di misurazione dell’Intelligenza Emotiva, destinato a preadolescenti e adolescenti, ispirato al modello di Salovey e Mayer del 1997. L’intelligenza emotiva – come ogni altra forma di intelligenza – ha una sua validità adattiva. Le emozioni, infatti, sono segnali che necessitano di vere e proprie abilità di elaborazioni cognitive, che riguardano sia la sfera personale che interpersonale. Le abilità emotive possono essere collocate lungo un continuum che parte da quelle di base fino a quelle più complesse. STRUTTURALo strumento consente di misurare le quattro dimensioni dell’intelligenza emotiva definite nel modello di Mayer e Salovey, la Percezione, l’Uso, la Comprensione e la Gestione delle emozioni attraverso metodi di misurazione differenti sotto il profilo delle Credenze che l’individuo possiede sulle Emozioni (CE), delConcetto di sé Meta-Emotivo, dell’Abilità Emotiva (AE) e dell’Autovalutazione di Prestazione (AP).Il libretto di prove presenta 4 sezioni:•Questionario di Credenze sulle Emozioni (CE): indaga le credenze degli individui rispetto al ruolo delle emozioni nelle percezioni e nelle sensazioni quotidiane, nella facilitazione dei processi di pensiero, nonché rispetto alla possibilità che le emozioni possano essere comprese in modo univoco e regolate sia a livello personale che interpersonale.•Questionario sul Concetto di Sé Meta-Emotivo (CME): valuta le proprie abilità di riconoscere le emozioni in volti, immagini e sensazioni, di utilizzare le emozioni nei processi di pensiero, di comprendere il lessico e le trasformazioni delle emozioni, e di gestire gli stati emotivi nella sfera personale e nel rapporto con gli altri.•Test di Abilità Emotive (AE): esplora la Percezione delle emozioni, la Facilitazione delle emozioni nei processi cognitivi, la Comprensione delle emozioni e la Gestione di situazioni di problem-solving emotivo.•Autovalutazione di Prestazione (AP): richiede al soggetto di auto-valutare la propria prestazione al compito previsto nel test di Abilità Emotive.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine0
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

@misc{a1fd550677ee43539d6136b117d6b90e,
title = "Le Abilit{\`a}, le Credenze e il Concetto di s{\'e} Meta-Emotivo in preadolescenti e adolescenti. Primi risultati di ricerca con il Test IE-ACCME.",
abstract = "L'IE-ACCME {\`e} uno strumento di misurazione dell’Intelligenza Emotiva, destinato a preadolescenti e adolescenti, ispirato al modello di Salovey e Mayer del 1997. L’intelligenza emotiva – come ogni altra forma di intelligenza – ha una sua validit{\`a} adattiva. Le emozioni, infatti, sono segnali che necessitano di vere e proprie abilit{\`a} di elaborazioni cognitive, che riguardano sia la sfera personale che interpersonale. Le abilit{\`a} emotive possono essere collocate lungo un continuum che parte da quelle di base fino a quelle pi{\`u} complesse. STRUTTURALo strumento consente di misurare le quattro dimensioni dell’intelligenza emotiva definite nel modello di Mayer e Salovey, la Percezione, l’Uso, la Comprensione e la Gestione delle emozioni attraverso metodi di misurazione differenti sotto il profilo delle Credenze che l’individuo possiede sulle Emozioni (CE), delConcetto di s{\'e} Meta-Emotivo, dell’Abilit{\`a} Emotiva (AE) e dell’Autovalutazione di Prestazione (AP).Il libretto di prove presenta 4 sezioni:•Questionario di Credenze sulle Emozioni (CE): indaga le credenze degli individui rispetto al ruolo delle emozioni nelle percezioni e nelle sensazioni quotidiane, nella facilitazione dei processi di pensiero, nonch{\'e} rispetto alla possibilit{\`a} che le emozioni possano essere comprese in modo univoco e regolate sia a livello personale che interpersonale.•Questionario sul Concetto di S{\'e} Meta-Emotivo (CME): valuta le proprie abilit{\`a} di riconoscere le emozioni in volti, immagini e sensazioni, di utilizzare le emozioni nei processi di pensiero, di comprendere il lessico e le trasformazioni delle emozioni, e di gestire gli stati emotivi nella sfera personale e nel rapporto con gli altri.•Test di Abilit{\`a} Emotive (AE): esplora la Percezione delle emozioni, la Facilitazione delle emozioni nei processi cognitivi, la Comprensione delle emozioni e la Gestione di situazioni di problem-solving emotivo.•Autovalutazione di Prestazione (AP): richiede al soggetto di auto-valutare la propria prestazione al compito previsto nel test di Abilit{\`a} Emotive.",
author = "Antonella D'Amico",
year = "2012",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - Le Abilità, le Credenze e il Concetto di sé Meta-Emotivo in preadolescenti e adolescenti. Primi risultati di ricerca con il Test IE-ACCME.

AU - D'Amico, Antonella

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - L'IE-ACCME è uno strumento di misurazione dell’Intelligenza Emotiva, destinato a preadolescenti e adolescenti, ispirato al modello di Salovey e Mayer del 1997. L’intelligenza emotiva – come ogni altra forma di intelligenza – ha una sua validità adattiva. Le emozioni, infatti, sono segnali che necessitano di vere e proprie abilità di elaborazioni cognitive, che riguardano sia la sfera personale che interpersonale. Le abilità emotive possono essere collocate lungo un continuum che parte da quelle di base fino a quelle più complesse. STRUTTURALo strumento consente di misurare le quattro dimensioni dell’intelligenza emotiva definite nel modello di Mayer e Salovey, la Percezione, l’Uso, la Comprensione e la Gestione delle emozioni attraverso metodi di misurazione differenti sotto il profilo delle Credenze che l’individuo possiede sulle Emozioni (CE), delConcetto di sé Meta-Emotivo, dell’Abilità Emotiva (AE) e dell’Autovalutazione di Prestazione (AP).Il libretto di prove presenta 4 sezioni:•Questionario di Credenze sulle Emozioni (CE): indaga le credenze degli individui rispetto al ruolo delle emozioni nelle percezioni e nelle sensazioni quotidiane, nella facilitazione dei processi di pensiero, nonché rispetto alla possibilità che le emozioni possano essere comprese in modo univoco e regolate sia a livello personale che interpersonale.•Questionario sul Concetto di Sé Meta-Emotivo (CME): valuta le proprie abilità di riconoscere le emozioni in volti, immagini e sensazioni, di utilizzare le emozioni nei processi di pensiero, di comprendere il lessico e le trasformazioni delle emozioni, e di gestire gli stati emotivi nella sfera personale e nel rapporto con gli altri.•Test di Abilità Emotive (AE): esplora la Percezione delle emozioni, la Facilitazione delle emozioni nei processi cognitivi, la Comprensione delle emozioni e la Gestione di situazioni di problem-solving emotivo.•Autovalutazione di Prestazione (AP): richiede al soggetto di auto-valutare la propria prestazione al compito previsto nel test di Abilità Emotive.

AB - L'IE-ACCME è uno strumento di misurazione dell’Intelligenza Emotiva, destinato a preadolescenti e adolescenti, ispirato al modello di Salovey e Mayer del 1997. L’intelligenza emotiva – come ogni altra forma di intelligenza – ha una sua validità adattiva. Le emozioni, infatti, sono segnali che necessitano di vere e proprie abilità di elaborazioni cognitive, che riguardano sia la sfera personale che interpersonale. Le abilità emotive possono essere collocate lungo un continuum che parte da quelle di base fino a quelle più complesse. STRUTTURALo strumento consente di misurare le quattro dimensioni dell’intelligenza emotiva definite nel modello di Mayer e Salovey, la Percezione, l’Uso, la Comprensione e la Gestione delle emozioni attraverso metodi di misurazione differenti sotto il profilo delle Credenze che l’individuo possiede sulle Emozioni (CE), delConcetto di sé Meta-Emotivo, dell’Abilità Emotiva (AE) e dell’Autovalutazione di Prestazione (AP).Il libretto di prove presenta 4 sezioni:•Questionario di Credenze sulle Emozioni (CE): indaga le credenze degli individui rispetto al ruolo delle emozioni nelle percezioni e nelle sensazioni quotidiane, nella facilitazione dei processi di pensiero, nonché rispetto alla possibilità che le emozioni possano essere comprese in modo univoco e regolate sia a livello personale che interpersonale.•Questionario sul Concetto di Sé Meta-Emotivo (CME): valuta le proprie abilità di riconoscere le emozioni in volti, immagini e sensazioni, di utilizzare le emozioni nei processi di pensiero, di comprendere il lessico e le trasformazioni delle emozioni, e di gestire gli stati emotivi nella sfera personale e nel rapporto con gli altri.•Test di Abilità Emotive (AE): esplora la Percezione delle emozioni, la Facilitazione delle emozioni nei processi cognitivi, la Comprensione delle emozioni e la Gestione di situazioni di problem-solving emotivo.•Autovalutazione di Prestazione (AP): richiede al soggetto di auto-valutare la propria prestazione al compito previsto nel test di Abilità Emotive.

UR - http://hdl.handle.net/10447/76918

M3 - Other contribution

ER -