L'"avvicinato" è un associato di mafia: le cornici sostanziali i riflessi processuali.

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Gli “avvicinati” sono componenti dell’associazione mafiosa che svolgono una sorta di apprendistato criminale, in attesa della piena affiliazione formale. Il nucleo essenziale della loro condotta è ravvisabile nella stabile compenetrazione nel tessuto organizzativo dell’ente, in una dimensione dinamico- funzionalista, il cui riscontro probatorio ha per oggetto non solo la mera dimostrazione dello status, bensì il riconoscimento dell’effettivo ruolo di tali esponenti.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)361-378
Numero di pagine17
RivistaLA CORTE D'ASSISE
VolumeI
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Cita questo