L’architettura neogotica nella Sicilia occidentale nella prima metà del XIX secolo: le ragioni degli artisti e il ruolo della committenza

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

L'intervento ha preso in esame i principali esempi di architettura neogotica a Palermo nella prima metà del XIX secolo provando a rilevare al di là del ruolo degli architetti anche il contributo della committenza. Si è cercato di dimostrare come la committenza, dai Borbone agli esponenti della nobiltà locale, pur con intenti divergenti, mirassero ad esiti analoghi che giustificano lo straordinario fiorire di architetture neomedievali a Palermo con datazioni di notevole precocità rispetto agli episodi continentali.
Lingua originaleItalian
Pagine95-123
Numero di pagine29
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo