L'architettura e l'arte di Gibellina Nuova

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Dopo il terremoto del 1968 Ludovico Corrao chiama a Gibellina più di cinquanta fra architetti e artisti di chiara fama e rende la ricostruzione della città un campo di sperimentazione singolare. Ecco alcuni nomi: Legnaghi, Ciussi, Hsiao Chin, Cascella, Melotti, Uncini, Franchina, Mustica, Albanese, Di Cesare, Staccioli, Pomodoro, Accardi, Consagra, Mendini, Rotella, Varotsos, von Berner, Spoerri, Schiavocampo, Messina, Simeti, Barna, Beuys, Paladino, Bigert&Bergstrom, Isgrò fra gli artisti. I Samonà, Ungers, Quaroni, Purini e Thermes, Nicolin, Venezia, Aprile, La Rocca, Collovà fra gli architetti.
Lingua originaleEnglish
Titolo della pubblicazione ospiteCatastrofi e dinamiche di inurbamento. Città nuove e contesto
Pagine165-168
Numero di pagine4
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Serie di pubblicazioni

NomeStoria e progetto nell'architettura

Cita questo

Macaluso, L. (2012). L'architettura e l'arte di Gibellina Nuova. In Catastrofi e dinamiche di inurbamento. Città nuove e contesto (pagg. 165-168). (Storia e progetto nell'architettura).