L'architettura dei teatri: semplicità e complessità dello spazio teatrale

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Queste note vogliono mettere in relazione la forma architettonica del teatro alla messa in scena, cercando di riflettere su una frattura che esiste tra il mondo dell’architettura e quello delle arti sceniche.Occorre, al fine di creare una partecipazione attiva del pubblico all’azione, interrogare questo spazio duale, ritenuto spesso invalicabile, e rimetterlo in discussione non volendo negare a priori la sua ‘consacrata’ spazialità.Il regista e lo scenografo, lavorando insieme, possono creare varianti al ‘vecchio sistema’ forzando il tradizionale rapporto dell’intera macchina teatrale.
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)1-3
Numero di pagine3
RivistaCONTEMPORARY SCENOGRAPHY
Volume3
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L'architettura dei teatri: semplicità e complessità dello spazio teatrale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo