L'altro Novecento. Il minimalismo nella musica del nostro tempo

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Il termine "minimalismo" si diffonde nel lessico della critica d'arte fin dall'inizio degli anni Trenta, ma è divenuto oggi sinonimo di linearità e rigore negli ambiti dell'architettura, delle arti figurative e della musica, ma anche nei mondi paralleli della moda, della pubblicità e del design. Assumendo l'idea del rapporto fra "ornamento e delitto" come fil rouge che attraversa il Novecento e congliunge, nel segno di un'ascetica ricerca dell'essenza, le forme primordiali di Brancusi e gli aforismi di Anton Webern alle grandi sculture inespressive di Morris e Judd e al teatro di Robert Wilson, il volume è costituito da otto capitoli/saggi che si configurano come altrettante riflessioni sulla musica (e le arti) nel nostro tempo. Fra i compositori le cui opere e percorsi costituiscono l'argomento del libro si segnalano Erik Satie, Edgar Verèse, Morton Feldman, LaMonte Young, Terry Riley, Steve Reich e Philip Glass.
Lingua originaleItalian
EditoreEdizioni Novecento
Numero di pagine176
ISBN (stampa)88-373-0446-3
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Serie di pubblicazioni

NomeDIALOGHI MUSICALI

Cita questo