LACOSAMIDE: TERAPIA IN ADD ON NEL TRATTAMENTO DELL’EPILESSIA PARZIALE

    Risultato della ricerca: Other

    Abstract

    Razionale ed obiettivi: La lacosamide è una nuova molecola con spiccata attività anticonvulsivante utilizzata nelle forme di epilessia ad esordio focale. Obiettivo del nostro studio è quello di valutare la tollerabilità, le interazioni farmacologiche e l’efficacia di questo nuovo farmaco usato in associazione ai vecchi ed ai nuovi farmaci antiepilettici.Pazienti e metodi: Abbiamo arruolato 30 pazienti afferenti al nostro Centro per la Diagnosi e la Cura dell’Epilessia dell’Università degli studi di Palermo affetti da epilessia parziale in bi-politerapia. L’età media dei pazienti era di 36,6 anni, l’età media di esordio della prima crisi di 15,9; 25 erano farmacoresistenti e 22 hanno presentato una riduzione delle crisi dopo sei mesi di terapia con lacosamide (200-400 mg/die).Risultati: I nostri dati dimostrano una associazione statisticamente significativa fra l’età di esordio della malattia e la farmacoresistenza (p 0,0038). Non è stata dimostrata invece nessuna associazione fra la durata media di malattia e la farmacoresistenza, così come fra la riduzione della frequenza delle crisi e il tipo di terapia.Conclusioni: I nostri dati indicano che non è ancora possibile stabilire i meccanismi farmacodinamici/farmacocinetici che inducono una riduzione delle crisi nei pazienti in trattamento con lacosamide. I dati di letteratura suggeriscono che il sinergismo/antagonismo farmacologico è legato a differenti fattori fra cui il numero di farmaci assunti e i rispettivi meccanismi d’azione. La maneggevolezza, la tollerabilità e l’efficacia terapeutica del farmaco ne fa una affascinante scoperta nel trattamento delle forme focali farmacoresistenti, tuttavia sono necessari ulteriori studi per definire le sue proprietà di interazione con gli altri farmaci antiepilettici.
    Lingua originaleItalian
    Numero di pagine4
    Stato di pubblicazionePublished - 2012

    Cita questo