La valutazione multicriteriale nella pianificazione territoriale: riflessioni teoriche su un caso applicativo

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

La svolta epistemologica della scienza delle valutazioni ha consentito di ri-fondare una nuova economia e una nuova teoria del valore su processi evolutivi, comunicativi e autopoietici dei sistemi complessi, grazie agli apporti (convergenti) di discipline diverse e solo apparentemente distanti (fisica, chimica, biologia, sociologia, semiotica, ecc.).Questo nuovo approccio culturale è funzionale al superamento delle chiusure autoreferenziali tra la scienza delle valutazioni e la pianificazione, e alla comprensione della complessità dei sistemi territoriali.La gestione della complessità richiede l’impiego della valutazione multidimensionale per analizzare i molteplici elementi che costituiscono il territorio, e della valutazione sistemica del grado di organizzazione per studiare le interazioni tra gli elementi del sistema territoriale.In questo scritto si riportano alcune riflessioni sulle metodologie e sulle procedure di valutazione in risposta a quesiti estimativi inerenti la pianificazione territoriale e, in particolare, la valorizzazione dei patrimoni culturali e ambientali.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)861-886
Numero di pagine26
RivistaAESTIMUM
Volume32
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo