LA TRANSIZIONE ALL’ETÀ ADULTA TRA I GIOVANI DEL NORD E DEL SUD ITALIA: LO STUDIO DI DUE CASI

Piumatti, G; Pipitone, L; Roggero, A; Rabaglietti, E

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Introduzione. Gli esiti della transizione all’età adulta derivano sia dai contesti socio-demografici che da tratti psicologici-identitari individuali (Crocetti, et al. 2012). Diventare adulti è infatti il frutto congiunto di scelte individuali tra opportunità e vincoli di contesto. Date le sfaccettate differenze socio-economiche tra Nord e Sud d’Italia, il presente contributo si propone di porre a confronto alcuni aspetti dell’emerging adulthood in queste due aree geografiche attraverso due casi studio. Metodo. Lo Studio 1 ha coinvolto 160 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=22.6; DS=2.77) analizzandone le differenze riguardo la soddisfazione nelle relazioni sentimentali, amicali e affettive, il grado di dipendenza psicologica, economica e affettiva percepita nei confronti della famiglia di origine e la percezione di auto-realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, il benessere ecomico e l’indipendenza in generale. Lo Studio 2 ha coinvolto 623 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=21.81; DS=3.04) considerando le differenze riguardo la percezione dei criteri irrinunciabili nella transizione all’età adulta e la soddisfazione percepita per la propria vita e per la scelta del percorso di studio. Risultati. Congiuntamente gli studi indicano i giovani adulti del Nord più indipendenti dalla propria famiglia di origine in ogni ambito (psicologico, affettivo ed economico) rispetto ai loro pari del Sud. Essi, inoltre, riportano un grado maggiore di soddisfazione nella vita e negli studi. I giovani adulti del Sud mostrano invece più attenzione per traguardi di realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, rispetto ai loro pari del Nord più propensi a traguardi individualisti nel raggiungimento dello status di adulto. Conclusioni. Queste sfumature tra giovani di realtà geografiche diverse invitano a riflettere su fattori di promozione di sviluppo positivo indispensabile per affrontare con successo le nuove sfide verso l’adultità.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine0
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

LA TRANSIZIONE ALL’ETÀ ADULTA TRA I GIOVANI DEL NORD E DEL SUD ITALIA: LO STUDIO DI DUE CASI. / Piumatti, G; Pipitone, L; Roggero, A; Rabaglietti, E.

2014, .

Risultato della ricerca: Other contribution

@misc{ce95dcc4b33940fb8b730d154afdcc1c,
title = "LA TRANSIZIONE ALL’ET{\`A} ADULTA TRA I GIOVANI DEL NORD E DEL SUD ITALIA: LO STUDIO DI DUE CASI",
abstract = "Introduzione. Gli esiti della transizione all’et{\`a} adulta derivano sia dai contesti socio-demografici che da tratti psicologici-identitari individuali (Crocetti, et al. 2012). Diventare adulti {\`e} infatti il frutto congiunto di scelte individuali tra opportunit{\`a} e vincoli di contesto. Date le sfaccettate differenze socio-economiche tra Nord e Sud d’Italia, il presente contributo si propone di porre a confronto alcuni aspetti dell’emerging adulthood in queste due aree geografiche attraverso due casi studio. Metodo. Lo Studio 1 ha coinvolto 160 studenti universitari di Torino e di Palermo (Met{\`a}=22.6; DS=2.77) analizzandone le differenze riguardo la soddisfazione nelle relazioni sentimentali, amicali e affettive, il grado di dipendenza psicologica, economica e affettiva percepita nei confronti della famiglia di origine e la percezione di auto-realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, il benessere ecomico e l’indipendenza in generale. Lo Studio 2 ha coinvolto 623 studenti universitari di Torino e di Palermo (Met{\`a}=21.81; DS=3.04) considerando le differenze riguardo la percezione dei criteri irrinunciabili nella transizione all’et{\`a} adulta e la soddisfazione percepita per la propria vita e per la scelta del percorso di studio. Risultati. Congiuntamente gli studi indicano i giovani adulti del Nord pi{\`u} indipendenti dalla propria famiglia di origine in ogni ambito (psicologico, affettivo ed economico) rispetto ai loro pari del Sud. Essi, inoltre, riportano un grado maggiore di soddisfazione nella vita e negli studi. I giovani adulti del Sud mostrano invece pi{\`u} attenzione per traguardi di realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, rispetto ai loro pari del Nord pi{\`u} propensi a traguardi individualisti nel raggiungimento dello status di adulto. Conclusioni. Queste sfumature tra giovani di realt{\`a} geografiche diverse invitano a riflettere su fattori di promozione di sviluppo positivo indispensabile per affrontare con successo le nuove sfide verso l’adultit{\`a}.",
author = "{Piumatti, G; Pipitone, L; Roggero, A; Rabaglietti, E} and Maria Garro",
year = "2014",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - LA TRANSIZIONE ALL’ETÀ ADULTA TRA I GIOVANI DEL NORD E DEL SUD ITALIA: LO STUDIO DI DUE CASI

AU - Piumatti, G; Pipitone, L; Roggero, A; Rabaglietti, E

AU - Garro, Maria

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - Introduzione. Gli esiti della transizione all’età adulta derivano sia dai contesti socio-demografici che da tratti psicologici-identitari individuali (Crocetti, et al. 2012). Diventare adulti è infatti il frutto congiunto di scelte individuali tra opportunità e vincoli di contesto. Date le sfaccettate differenze socio-economiche tra Nord e Sud d’Italia, il presente contributo si propone di porre a confronto alcuni aspetti dell’emerging adulthood in queste due aree geografiche attraverso due casi studio. Metodo. Lo Studio 1 ha coinvolto 160 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=22.6; DS=2.77) analizzandone le differenze riguardo la soddisfazione nelle relazioni sentimentali, amicali e affettive, il grado di dipendenza psicologica, economica e affettiva percepita nei confronti della famiglia di origine e la percezione di auto-realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, il benessere ecomico e l’indipendenza in generale. Lo Studio 2 ha coinvolto 623 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=21.81; DS=3.04) considerando le differenze riguardo la percezione dei criteri irrinunciabili nella transizione all’età adulta e la soddisfazione percepita per la propria vita e per la scelta del percorso di studio. Risultati. Congiuntamente gli studi indicano i giovani adulti del Nord più indipendenti dalla propria famiglia di origine in ogni ambito (psicologico, affettivo ed economico) rispetto ai loro pari del Sud. Essi, inoltre, riportano un grado maggiore di soddisfazione nella vita e negli studi. I giovani adulti del Sud mostrano invece più attenzione per traguardi di realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, rispetto ai loro pari del Nord più propensi a traguardi individualisti nel raggiungimento dello status di adulto. Conclusioni. Queste sfumature tra giovani di realtà geografiche diverse invitano a riflettere su fattori di promozione di sviluppo positivo indispensabile per affrontare con successo le nuove sfide verso l’adultità.

AB - Introduzione. Gli esiti della transizione all’età adulta derivano sia dai contesti socio-demografici che da tratti psicologici-identitari individuali (Crocetti, et al. 2012). Diventare adulti è infatti il frutto congiunto di scelte individuali tra opportunità e vincoli di contesto. Date le sfaccettate differenze socio-economiche tra Nord e Sud d’Italia, il presente contributo si propone di porre a confronto alcuni aspetti dell’emerging adulthood in queste due aree geografiche attraverso due casi studio. Metodo. Lo Studio 1 ha coinvolto 160 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=22.6; DS=2.77) analizzandone le differenze riguardo la soddisfazione nelle relazioni sentimentali, amicali e affettive, il grado di dipendenza psicologica, economica e affettiva percepita nei confronti della famiglia di origine e la percezione di auto-realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, il benessere ecomico e l’indipendenza in generale. Lo Studio 2 ha coinvolto 623 studenti universitari di Torino e di Palermo (Metà=21.81; DS=3.04) considerando le differenze riguardo la percezione dei criteri irrinunciabili nella transizione all’età adulta e la soddisfazione percepita per la propria vita e per la scelta del percorso di studio. Risultati. Congiuntamente gli studi indicano i giovani adulti del Nord più indipendenti dalla propria famiglia di origine in ogni ambito (psicologico, affettivo ed economico) rispetto ai loro pari del Sud. Essi, inoltre, riportano un grado maggiore di soddisfazione nella vita e negli studi. I giovani adulti del Sud mostrano invece più attenzione per traguardi di realizzazione futura nelle relazioni interpersonali, rispetto ai loro pari del Nord più propensi a traguardi individualisti nel raggiungimento dello status di adulto. Conclusioni. Queste sfumature tra giovani di realtà geografiche diverse invitano a riflettere su fattori di promozione di sviluppo positivo indispensabile per affrontare con successo le nuove sfide verso l’adultità.

UR - http://hdl.handle.net/10447/97235

M3 - Other contribution

ER -