La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

La teoria letteraria deve una risposta alla teoria dell’evoluzione, soprattutto perché Darwin ha fondato un’estetica generale parecchio convincente e ancora oggi degna di approfondimenti, ma ebbe uno sguardo troppo profondo per accorgersi dei pochi millenni che ci hanno permesso di sviluppare la facoltà di raccontare storie.La narrazione (orale), come la decorazione e l’ornamento, possono infatti aspirare a essere compresi tra quelle pratiche che ci hanno dato un vantaggio evolutivo e ci hanno reso quelli che siamo. Se è stato possibile rifondare un’estetica a partire da Darwin (Menninghaus; Bartalesi), dovrà essere possibile pensare una teoria della narrazione e, di conseguenza, una teoria della letteratura, a partire dalle feconde intuizioni dell’Origine dell’uomo su retorica e origine del linguaggio e dalle integrazioni che al darwinismo sono venute dalla nuova sintesi e adesso dai modelli evolutivi multilivello.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteVita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory
Pagine43-62
Numero di pagine20
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo

Cometa, M. (2016). La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios. In Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory (pagg. 43-62)

La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios. / Cometa, Michele.

Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory. 2016. pag. 43-62.

Risultato della ricerca: Chapter

Cometa, M 2016, La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios. in Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory. pagg. 43-62.
Cometa M. La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios. In Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory. 2016. pag. 43-62
Cometa, Michele. / La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios. Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory. 2016. pagg. 43-62
@inbook{8e1bbfc0b6114e418b1da1769656c6c5,
title = "La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios",
abstract = "La teoria letteraria deve una risposta alla teoria dell’evoluzione, soprattutto perch{\'e} Darwin ha fondato un’estetica generale parecchio convincente e ancora oggi degna di approfondimenti, ma ebbe uno sguardo troppo profondo per accorgersi dei pochi millenni che ci hanno permesso di sviluppare la facolt{\`a} di raccontare storie.La narrazione (orale), come la decorazione e l’ornamento, possono infatti aspirare a essere compresi tra quelle pratiche che ci hanno dato un vantaggio evolutivo e ci hanno reso quelli che siamo. Se {\`e} stato possibile rifondare un’estetica a partire da Darwin (Menninghaus; Bartalesi), dovr{\`a} essere possibile pensare una teoria della narrazione e, di conseguenza, una teoria della letteratura, a partire dalle feconde intuizioni dell’Origine dell’uomo su retorica e origine del linguaggio e dalle integrazioni che al darwinismo sono venute dalla nuova sintesi e adesso dai modelli evolutivi multilivello.",
author = "Michele Cometa",
year = "2016",
language = "Italian",
isbn = "9788869480294",
pages = "43--62",
booktitle = "Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory",

}

TY - CHAP

T1 - La svolta bioculturale. Teoria della letteratura e scienze del bios

AU - Cometa, Michele

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - La teoria letteraria deve una risposta alla teoria dell’evoluzione, soprattutto perché Darwin ha fondato un’estetica generale parecchio convincente e ancora oggi degna di approfondimenti, ma ebbe uno sguardo troppo profondo per accorgersi dei pochi millenni che ci hanno permesso di sviluppare la facoltà di raccontare storie.La narrazione (orale), come la decorazione e l’ornamento, possono infatti aspirare a essere compresi tra quelle pratiche che ci hanno dato un vantaggio evolutivo e ci hanno reso quelli che siamo. Se è stato possibile rifondare un’estetica a partire da Darwin (Menninghaus; Bartalesi), dovrà essere possibile pensare una teoria della narrazione e, di conseguenza, una teoria della letteratura, a partire dalle feconde intuizioni dell’Origine dell’uomo su retorica e origine del linguaggio e dalle integrazioni che al darwinismo sono venute dalla nuova sintesi e adesso dai modelli evolutivi multilivello.

AB - La teoria letteraria deve una risposta alla teoria dell’evoluzione, soprattutto perché Darwin ha fondato un’estetica generale parecchio convincente e ancora oggi degna di approfondimenti, ma ebbe uno sguardo troppo profondo per accorgersi dei pochi millenni che ci hanno permesso di sviluppare la facoltà di raccontare storie.La narrazione (orale), come la decorazione e l’ornamento, possono infatti aspirare a essere compresi tra quelle pratiche che ci hanno dato un vantaggio evolutivo e ci hanno reso quelli che siamo. Se è stato possibile rifondare un’estetica a partire da Darwin (Menninghaus; Bartalesi), dovrà essere possibile pensare una teoria della narrazione e, di conseguenza, una teoria della letteratura, a partire dalle feconde intuizioni dell’Origine dell’uomo su retorica e origine del linguaggio e dalle integrazioni che al darwinismo sono venute dalla nuova sintesi e adesso dai modelli evolutivi multilivello.

UR - http://hdl.handle.net/10447/301503

M3 - Chapter

SN - 9788869480294

SP - 43

EP - 62

BT - Vita, politica, rappresentazione. A partire dall'Italian Theory

ER -