La sirena dipinta. Sbarbaro e l'universo femminile con inediti e rari

Lavinia Spalanca

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Questo libro, esito di un’assidua frequentazione critica dell’opera sbarbariana, si propone d’illustrare - anche con l’ausilio di diverse testimonianze inedite - le figurazioni del fantasma femminile nell’arco della sua intera produzione. Un’analisi che muove da una precisa convinzione, e cioè che il rapporto dell’artista con l’alterità erotica - lungi dal ridursi ad un fatto privato - metaforizzi il suo rapporto con la realtà. La donna diventa infatti l’oggetto di un investimento simbolico, trasfigurandosi in emblema dell’inafferrabilità del reale, e l’approccio all’universo muliebre finisce per oggettivare l’incontro negato fra soggetto e mondo. Non l’incontro decisivo che sortisce una svolta a livello narrativo, ma l’imbattersi fugace in quella che si rivelerà una «donna dipinta» e, dunque, un’immagine ficta da possedere con gli occhi. Il volume è corredato da un'ampia e aggiornata Bibliografia e contiene diversi inediti e rari (cartoline illustrate, fotografie, lettere); è impreziosito da una prefazione di Stefano Verdino, professore straordinario di Letteratura italiana presso l'Università di Genova.
Lingua originaleItalian
EditoreSan Marco dei Giustiniani
Numero di pagine176
ISBN (stampa)978-88-7494-236-7
Stato di pubblicazionePublished - 2011
Pubblicato esternamenteYes

Serie di pubblicazioni

NomeQuaderni sbarbariani

Cita questo

Spalanca, L. (2011). La sirena dipinta. Sbarbaro e l'universo femminile con inediti e rari. (Quaderni sbarbariani). San Marco dei Giustiniani.