La «semplificazione» del processo civile (d.lgs. 150/2011, pubblicato nella g.u. del 21 settembre 2011 in vigore dal 6 ottobre 2011)

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Con il d.lgs. 150/2011 il legislatore ha inteso unificare in un microcodice la sel- va selvaggia di riti esistenti nella legislazione speciale, riconducendoli entro tre modelli, ispirati ai riti «codicistici» del lavoro, sommario e ordinario di cogni- zione. I vecchi riti defunti, però, sono risuscitati come l’araba fenice sotto le spo- glie di ventotto nuovi sottoriti, ognuno con le sue peculiarità e differenze rispet- to ai modelli base (già diversi dai corrispondenti codicistici). Sotto altro profilo, poi, il decreto costituisce l’ennesimo capitolo di una convulsa attività riformisti- ca, che ha caratterizzato e caratterizza tuttora la storia della legislazione proces- suale. L’opera si propone di dare un primo commento organico alla nuova disci- plina, evidenziando la criticità e le problematiche sottese a talune scelte del legi- slatore, sistematiche (e.g., commistione tra procedimenti civili e non, tra giurisdi- zione contenziosa e volontaria) o particolari.
Lingua originaleItalian
EditoreAracne
Numero di pagine120
ISBN (stampa)978-88-548-4369-1
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Cita questo

@book{902406165ca24d0d9294add3ad32a060,
title = "La «semplificazione» del processo civile (d.lgs. 150/2011, pubblicato nella g.u. del 21 settembre 2011 in vigore dal 6 ottobre 2011)",
abstract = "Con il d.lgs. 150/2011 il legislatore ha inteso unificare in un microcodice la sel- va selvaggia di riti esistenti nella legislazione speciale, riconducendoli entro tre modelli, ispirati ai riti «codicistici» del lavoro, sommario e ordinario di cogni- zione. I vecchi riti defunti, per{\`o}, sono risuscitati come l’araba fenice sotto le spo- glie di ventotto nuovi sottoriti, ognuno con le sue peculiarit{\`a} e differenze rispet- to ai modelli base (gi{\`a} diversi dai corrispondenti codicistici). Sotto altro profilo, poi, il decreto costituisce l’ennesimo capitolo di una convulsa attivit{\`a} riformisti- ca, che ha caratterizzato e caratterizza tuttora la storia della legislazione proces- suale. L’opera si propone di dare un primo commento organico alla nuova disci- plina, evidenziando la criticit{\`a} e le problematiche sottese a talune scelte del legi- slatore, sistematiche (e.g., commistione tra procedimenti civili e non, tra giurisdi- zione contenziosa e volontaria) o particolari.",
keywords = "semplificazione, processo civile, sommario, lavoro, decreto semplificazione",
author = "Federico Russo",
year = "2011",
language = "Italian",
isbn = "978-88-548-4369-1",
publisher = "Aracne",

}

TY - BOOK

T1 - La «semplificazione» del processo civile (d.lgs. 150/2011, pubblicato nella g.u. del 21 settembre 2011 in vigore dal 6 ottobre 2011)

AU - Russo, Federico

PY - 2011

Y1 - 2011

N2 - Con il d.lgs. 150/2011 il legislatore ha inteso unificare in un microcodice la sel- va selvaggia di riti esistenti nella legislazione speciale, riconducendoli entro tre modelli, ispirati ai riti «codicistici» del lavoro, sommario e ordinario di cogni- zione. I vecchi riti defunti, però, sono risuscitati come l’araba fenice sotto le spo- glie di ventotto nuovi sottoriti, ognuno con le sue peculiarità e differenze rispet- to ai modelli base (già diversi dai corrispondenti codicistici). Sotto altro profilo, poi, il decreto costituisce l’ennesimo capitolo di una convulsa attività riformisti- ca, che ha caratterizzato e caratterizza tuttora la storia della legislazione proces- suale. L’opera si propone di dare un primo commento organico alla nuova disci- plina, evidenziando la criticità e le problematiche sottese a talune scelte del legi- slatore, sistematiche (e.g., commistione tra procedimenti civili e non, tra giurisdi- zione contenziosa e volontaria) o particolari.

AB - Con il d.lgs. 150/2011 il legislatore ha inteso unificare in un microcodice la sel- va selvaggia di riti esistenti nella legislazione speciale, riconducendoli entro tre modelli, ispirati ai riti «codicistici» del lavoro, sommario e ordinario di cogni- zione. I vecchi riti defunti, però, sono risuscitati come l’araba fenice sotto le spo- glie di ventotto nuovi sottoriti, ognuno con le sue peculiarità e differenze rispet- to ai modelli base (già diversi dai corrispondenti codicistici). Sotto altro profilo, poi, il decreto costituisce l’ennesimo capitolo di una convulsa attività riformisti- ca, che ha caratterizzato e caratterizza tuttora la storia della legislazione proces- suale. L’opera si propone di dare un primo commento organico alla nuova disci- plina, evidenziando la criticità e le problematiche sottese a talune scelte del legi- slatore, sistematiche (e.g., commistione tra procedimenti civili e non, tra giurisdi- zione contenziosa e volontaria) o particolari.

KW - semplificazione, processo civile, sommario, lavoro, decreto semplificazione

UR - http://hdl.handle.net/10447/65695

M3 - Book

SN - 978-88-548-4369-1

BT - La «semplificazione» del processo civile (d.lgs. 150/2011, pubblicato nella g.u. del 21 settembre 2011 in vigore dal 6 ottobre 2011)

PB - Aracne

ER -