La rifusione delle spese legali sostenute dall'assolto. Un problema aperto

Risultato della ricerca: Book

Abstract

A prescindere dai suoi esiti, il processo penale può generare per chi ne è il protagonista una serie di conseguenze pregiudizievoli. Nel quadro dei "danni da attività giudiziaria", si inscrivono le spese sostenute dall'accusato per la propria difesa. Esse rimangono, infatti, a carico di quest'ultimo, anche in caso di assoluzione. Una simile contraddizione - che non può essere risolta sul piano del patrocinio a spese dello Stato - richiederebbe una rimeditazione del sistema e una corrispondente riforma, anche alla luce dei principi fondamentali e, in particolare, in considerazione dell'art. 2 Cost. In questa prospettiva, si rivela particolarmente utile un approccio comparatistico, rivolto verso ordinamenti che conoscono strumenti di rifusione delle spese da parte dello Stato.
Lingua originaleItalian
EditoreCEDAM
Numero di pagine269
ISBN (stampa)9788813365691
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Serie di pubblicazioni

NomePROBLEMI ATTUALI DELLA GIUSTIZIA PENALE

Cita questo

Parlato, L. (2018). La rifusione delle spese legali sostenute dall'assolto. Un problema aperto. (PROBLEMI ATTUALI DELLA GIUSTIZIA PENALE). CEDAM.