La Primavera di Giovanni Bonalumi. Stile e influenze di una traduzione da Gerard Manley Hopkins

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Oggetto del presente articolo è la traduzione di Giovanni Bonalumi della poesia Spring di G.M. Hopkins, compiuta nel 1949. Se ne analizzano stilemi e tecniche in rapporto al testo originale, provando a instaurare un legame tra questi e l’ambiente poetico e traduttivo di lingua italiana degli anni Quaranta. Attraverso il raffronto con un rifacimento successivo si confermano alcune linee guida profonde della traduzione.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)15-27
Numero di pagine13
RivistaCENOBIO
Volume69
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Cita questo