La pianificazione comunale in Sicilia: quali vie d'uscita dallo stallo?

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Il tema della pianificazione di livello comunale in Sicilia porta con sé una inevitabile riflessione sulla mancanza di rinnovamento normativo al mutare delle condizioni territoriali intervenute. L’attuale situazione normativa, infatti, non si discosta di molto dal dettato della Lr 71/78, integrata e modificata soprattutto dalla Lr 15/91. Tuttavia, il sistema gerarchico centrato sulla rilevanza del Piano Regolatore Generale comunale è stato ampiamente alterato e adattato alle intervenute necessità di trasformazione dei territori locali.I Comuni siciliani vivono una generalizzata consapevolezza del fatto che le strategie non sono capaci di sostituire la pianificazione regolativa comunale e i piani strategici non hanno l’habitus corretto per regolare lo sviluppo territoriale, ma si propongono come sponde per avviare processi più ampi, cercando luoghi di incontro istituzionale che possano sviluppare progettualità di tipo strategico da affiancare ai processi di tipo regolativo.Il contributo indaga questo stato di cose proponendo alcune soluzioni esemplificative sui percorsi avviati dal basso, in attesa di una nuova legge regionale sul Governo del Territorio.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)34-36
Numero di pagine3
RivistaURBANISTICA INFORMAZIONI
Volume45
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo