La mia notte con Maud: un'analisi

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Per chi ama il cinema francese "La mia notte con Maud" di Eric Rohmer, terzo dei suoi "Racconti morali", è un piacere da vivere e condividere. Accanto al film c’è un’altra storia, quella di un testo al plurale: nato come novella nel 1944, sceneggiato in successive versioni, realizzato nel 1969 e riconsegnato alla sua forma narrativa nel 1974. Solo sullo schermo "Maud" trova la sua pienezza, senza però nascondere la nostalgia della scrittura. Una struttura perfetta, una trama che si apre ad altre trame, un film da vedere e rivedere in una notte da cui non vorremmo mai uscire.
Lingua originaleItalian
EditoreKAPLAN
Numero di pagine116
ISBN (stampa)978-88-99559-11-3
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo

La mia notte con Maud: un'analisi. / Volpe, Sandro.

KAPLAN, 2016. 116 pag.

Risultato della ricerca: Book

@book{bb4fb7dae1c14a61872b9d3408ea15a1,
title = "La mia notte con Maud: un'analisi",
abstract = "Per chi ama il cinema francese {"}La mia notte con Maud{"} di Eric Rohmer, terzo dei suoi {"}Racconti morali{"}, {\`e} un piacere da vivere e condividere. Accanto al film c’{\`e} un’altra storia, quella di un testo al plurale: nato come novella nel 1944, sceneggiato in successive versioni, realizzato nel 1969 e riconsegnato alla sua forma narrativa nel 1974. Solo sullo schermo {"}Maud{"} trova la sua pienezza, senza per{\`o} nascondere la nostalgia della scrittura. Una struttura perfetta, una trama che si apre ad altre trame, un film da vedere e rivedere in una notte da cui non vorremmo mai uscire.",
author = "Sandro Volpe",
year = "2016",
language = "Italian",
isbn = "978-88-99559-11-3",
publisher = "KAPLAN",

}

TY - BOOK

T1 - La mia notte con Maud: un'analisi

AU - Volpe, Sandro

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - Per chi ama il cinema francese "La mia notte con Maud" di Eric Rohmer, terzo dei suoi "Racconti morali", è un piacere da vivere e condividere. Accanto al film c’è un’altra storia, quella di un testo al plurale: nato come novella nel 1944, sceneggiato in successive versioni, realizzato nel 1969 e riconsegnato alla sua forma narrativa nel 1974. Solo sullo schermo "Maud" trova la sua pienezza, senza però nascondere la nostalgia della scrittura. Una struttura perfetta, una trama che si apre ad altre trame, un film da vedere e rivedere in una notte da cui non vorremmo mai uscire.

AB - Per chi ama il cinema francese "La mia notte con Maud" di Eric Rohmer, terzo dei suoi "Racconti morali", è un piacere da vivere e condividere. Accanto al film c’è un’altra storia, quella di un testo al plurale: nato come novella nel 1944, sceneggiato in successive versioni, realizzato nel 1969 e riconsegnato alla sua forma narrativa nel 1974. Solo sullo schermo "Maud" trova la sua pienezza, senza però nascondere la nostalgia della scrittura. Una struttura perfetta, una trama che si apre ad altre trame, un film da vedere e rivedere in una notte da cui non vorremmo mai uscire.

UR - http://hdl.handle.net/10447/235686

M3 - Book

SN - 978-88-99559-11-3

BT - La mia notte con Maud: un'analisi

PB - KAPLAN

ER -