La logica e il mito del linguaggio perfetto

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

We argue that the dream of a ‘perfect language’ – namely, a universal, unambiguous and semantically transparent medium of expression –, is deeply intertwined with the myth of instant rationality: the idea that a perfect language is one in which all logical relations becomeimmediatly visible, so that the language itself “does the thinkingfor us” (Frege 1884). In the first part of this paper we trace this versionof the dream in the works of Leibniz, Frege, Russell and Wittgenstein. In the second part we re-examine it in the light of more recent negative results in logic and theoretical computer science.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteL'uso dei simboli dall'antichità al mondo contemporaneo
Pagine105-124
Numero di pagine20
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Serie di pubblicazioni

NomeAccademia Sperelliana

Cita questo

Carapezza, M. (2014). La logica e il mito del linguaggio perfetto. In L'uso dei simboli dall'antichità al mondo contemporaneo (pagg. 105-124). (Accademia Sperelliana).