La feudalità ecclesiastica nella Sicilia degli Asburgo: il governo del Regio patronato (secoli XVI-XVII)

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il saggio ricostruisce identità e caratteristiche della cosiddetta "feudalità ecclesiastica" siciliana sotto il dominio degli Asburgo di Spagna (secoli XVI-XVII). Essa era costituita dai titolari dei benefici di regio patronato più prestigiosi per giurisdizione, ricchezza e antichità (vescovati, abbazie e priorati). Questi prelati, soggetti al diritto di presentazione dei re di Sicilia (e quindi di Spagna), erano membri di diritto del braccio ecclesiastico del Parlamento del Regno e, in quanto tali, anche parte integrante del sistema fiscale del regno, condizione peculiare rispetto ad altre entità statuali italiane ed europee.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteFeudalità laica e feudalità ecclesiastica nell'Italia meridionale
Pagine275-292
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Serie di pubblicazioni

NomeQUADERNI MEDITERRANEA RICERCHE STORICHE

Cita questo

D'Avenia, F. (2011). La feudalità ecclesiastica nella Sicilia degli Asburgo: il governo del Regio patronato (secoli XVI-XVII). In Feudalità laica e feudalità ecclesiastica nell'Italia meridionale (pagg. 275-292). (QUADERNI MEDITERRANEA RICERCHE STORICHE).