La compagnia dei Bianchi e gli oratori come segno e memoria della realtà sociale e culturale della Kalsa

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

Il contributo ripercorre e approfondisce gli aspetti storici della compagnia dei Bianchi, fondatrice dell'oratorio eponimo nel XVI secolo, anche in relazione a fonti iconografico-documentarie, e quelli artistici riscontrabili nel monumento tra XVII e XVIII secolo. In questa parte si offre la lettura iconografica e iconologica dell'apparato scultoreo dello scalone monumentale e di quello pittorico dell'aula oratoriale.
Lingua originaleItalian
Pagine105-117
Numero di pagine13
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo