La circolazione dei modelli a stampa nell'architettura di età moderna

Risultato della ricerca: Other report

Abstract

Lo studio del ruolo operativo delle incisioni per la professione di progettistanell’età moderna non ha sempre goduto di una adeguata attenzione.La gerarchia,che in qualche modo siamo abituati a riconoscere come indiscutibile,tra chi inventa e chi copia costituisce senza dubbio un deterrente.Su un fronte diverso, si potrebbero ricordare banalmente quali siano leprerogative vincenti delle incisioni. La comprensione e assimilazione dellestampe si esercita in buona parte a prescindere dal grado di acculturazionedel fruitore. La principale dote delle immagini a stampa si fondasulla costituzione di un metalinguaggio, estraneo agli ostacoli che possonoporre gli idiomi nazionali e la loro comprensione. Le edizioni in linguatedesca tra XVI e XVIII secolo non avrebbe certamente goduto dellostesso bacino di mercato se i testi e gli opuscoli fossero stati strutturati apartire da una base discorsiva. Da questi pratici assunti, cioè la democraticitàe la possibilità di prescindere dalla parola scritta, si può intuireil loro potere straordinario.Il volume raccoglie contributi orientati su personaggi, contesti culturali e fenomeni editoriali diversi e distanti nei luoghi e nei tempi, ma tutti comunque focalizzati sul ruolo della circolazione dei modelli architettonici tra XVI e XVIII secolo, fornendo un ampio spettro tematico e metodologico sull'argomento.
Lingua originaleItalian
EditoreEdizioni Caracol
Numero di pagine159
ISBN (stampa)978-88-89440-99-5
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeTesto, immagine, luogo

Cita questo