"Je ne parle pas la langue de mon père". Il paradosso linguistico tra separazione e identità.

Simona Pollicino

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Pur rispondendo alla definizione di «écrivain de croisement», Leïla Sebbar offre un punto di vista che si discosta da quello della prima generazione di scrittori magrebini di lingua francese, ponendosi nello spazio dell'«entre-deux», a metà tra una cultura e una lingua di appartenenza, ovvero lingua materna e dell'istruzione, ed un'altra autoctona, con la quale inevitabilmente viene a contatto tramite il padre.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine0
RivistaTRICKSTER
Volume8
Stato di pubblicazionePublished - 2010
Pubblicato esternamenteYes

Cita questo