Inventario dei paesaggi a terrazze in Sicilia

Risultato della ricerca: Other

Abstract

La tutela del paesaggio si pone sempre più all’attenzione della pianificazione territoriale. I pae-saggi agrari tradizionali siciliani, soprattutto quelli caratterizzati dalla presenza di terrazzamenti sono in particolare da molti anni soggetti a processi di degrado, abbandono e modificazioni. In assenza di precise informazioni relative all’incidenza ed alle caratteristiche delle aree terraz-zate e nella prospettiva di iniziative volte alla loro tutela e valorizzazione, nel 2006 con il supporto di Arpa Sicilia è stato eseguito l’inventario delle aree terrazzate in Sicilia. Dall’inventario cartografico è emersa una superficie regionale terrazzata complessiva di 69.604 ha (il 2,71 % dell’intera Regione), con una distribuzione notevolmente eterogenea da provincia a provincia; tale percentuale risulta molto più elevata se si valuta l’effetto della presenza dei sistemi terrazzati sul paesaggio. Le province con la più alta percentuale di terrazzamenti risultano Ragusa, Catania, Siracusa e Messina, mentre nelle province di Trapani e Palermo le terrazze sono relativa-mente poche, concentrandosi quasi esclusivamente lungo le aree costiere, subcostiere e nelle isole minori. Sulla base della loro distribuzione e concentrazione in principali aree territoriali (Sistemi di Terrazzamento Omogenei - STO) è stata elaborata una attenta ed approfondita caratterizzazione territoriale dell’uso attuale delle aree terrazzate e del loro stato di conservazione (stato delle colti-vazioni agrarie/processi di abbandono in atto) e, sulla base di esperienze e progetti internazionali, sono state tracciate delle linee guida per un loro recupero e conservazione in seno ai principali tipi di paesaggio agro-forestali e culturali tradizionali che li contengono. L’abbandono delle superfici terrazzate interessa circa il 45% di queste aree, determinando gravi conseguenze sull’assetto e sul-la dinamica del paesaggio.
Lingua originaleItalian
Pagine1568-1572
Numero di pagine5
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo