Integrazione di tecniche topografiche tradizionali ed innovative per analisi 3D ed il monitoraggio di superfici rocciose

Benedetto Villa, Rosanna Sciortino, Giuseppe Anzalone, Manuela Bonta'

Risultato della ricerca: Other

Abstract

Le tecniche di rilievo topografico sono utilizzate da sempre per il monitoraggio di superfici rocciose per ottenere indicazioni sui micromovimenti degli stessi ammassi. Le esperienze recentemente maturate in ambito geologico-applicativo hanno mostrato le potenzialità della tecnica laser scanning long range come ausilio nel rilievo delle superfici rocciose per la possibilità di acquisire un’elevata quantità di dati con rapidità, ma con il limite di una accuratezza non inferiore al centimetro. Attraverso tale tecnica si possono indagare le principali caratteristiche geomorfologiche e geometriche dell’oggetto naturale ed eventualmente quantificare le variazioni geometriche occorse nel tempo.Il modello tridimensionale del territorio ottenuto con laser scanner può essere facilmente integrato con i sistemi di disegno CAD. Scopo del seguente lavoro è l’applicazione di tecniche topografiche tradizionali ed innovative per il monitoraggio dell’ammasso roccioso situato a Mongerbino nel Comune di Bagheria (PA), denominato “Arco Azzurro”, durante la demolizione controllata di un edificio abusivo in prossimità di esso. Per far ciò è stato effettuato un rilievo con laser scanner long range al fine di generare un modello 3D dell’arco. Tale modello è statousato, come dato di input, nella simulazione agli elementi finiti per valutare l’attuale grado di stabilità dell’ammasso. Successivamente in funzione dello stato tensionale ottenuto dal calcolo, sono stati scelti i punti da monitorare con tecnichetopografiche classiche di alta precisione.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo