Infrastrutture verdi, tutela ambientale e valorizzazione degli spazi pubblici

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Il tema delle reti ecologiche e delle infrastrutture verdi all’interno del dibattito urbanistico. La necessità di una visione sistemica nella lettura del territorio, di una visione che si avvalga dell’apporto di discipline diverse. Carlo Peraboni ritiene complementari e utilmente sinergici i cinque approcci pratici alla crescita dell’area urbanizzata e al governo del territorio in termini di qualità: lavorare su bordi e margini delle infrastrutture, sulle relazioni e sulle reciprocità di area vasta, sulle reti ecologiche quali green infrastructure, per polarità valorizzando i nodi della rete, sulle infrastrutture della nuova urbanità. Le green infrastructure, secondo l’autore, hanno almeno tre diverse funzioni: nelle aree urbanizzate quella di prevenzione dalla saturazione di aree interstiziali ancora libere; nelle aree prevalentemente agricole quella di tutela della risorsa suolo e dei manufatti presenti; nelle situazioni di rischio naturale hanno quella di salvaguardia attiva della popolazione residente e dei beni patrimoniali. A partire da queste premesse, una riflessione sul rapporto tra reti, infrastrutture e territorio nei suoi diversi aspetti e valori.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)7-8
Numero di pagine2
RivistaIN FOLIO
Volume28
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo