Indagini geobotaniche sulla componente terofitica della flora sarda.

Risultato della ricerca: Book/Film/Article reviewpeer review

Abstract

L’abbondanza di terofite contribuisce largamente alla caratterizzazione paesaggistica e naturalistica della Sardegna. Inoltre, molte delle specie annuali che compongono la flora dell’isola possiedono un valore storico-culturale, poiché riflettono diversi tipi di utilizzo delle risorse territoriali da parte dell’uomo. Le attività agricolo-pastorali, lo sviluppo tecnologico e l’urbanizzazione hanno incrementato il numero e la frequenza delle specie terofitiche presenti sull’isola. Attualmente, esse rappresentano circa il 40 % della flora sarda (Camarda, 1984a; Bocchieri, 1995) e possiedono un ruolo ecologico di prim’ordine, sia nella produzione di biomassa, sia nella protezione del suolo dall’erosione durante la stagione piovosa, in contesti ove le condizioni ambientali non consentono una densa copertura da parte di specie perenni.Al fine di incrementare le conoscenze su una componente così importante della biodiversità dell’isola, da poco più di tre anni sono state intraprese indagini floristiche, ecologiche e vegetazionali, i cui risultati verranno brevemente esaminati nel testo che segue.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)516-517
Numero di pagine2
RivistaINFORMATORE BOTANICO ITALIANO
Volume37
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo