INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA

Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I.

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

Nell’indagine è stata caratterizzata l’idrorepellenza del suolo di una pineta artificiale Mediterranea utilizzando sia il tradizionale Water Drop Penetration Time (WDPT) test che due indici desunti da esperimenti di infiltrazione condotti con il MiniDisk Infiltrometer (MDI). In particolare, il Repellency Index (RI) è stato calcolato come rapporto tra i valori di sorptività misurati con etanolo e acqua, mentre il Water Repellency Cessation Time (WRCT) è stato ricavato utilizzando l’informazione acquisita nella fase idrofobica e in quella idrofila del processo di infiltrazione con acqua. Tutti gli indici hanno inequivocabilmente indicato che la lettiera di Pinus pinaster è altamente idrofobica come conseguenza dell’elevato contenuto di sostanza organica. Tuttavia, il suolo minerale della pineta ha presentato livelli di idrorepellenza significativamente maggiori di quelli di un suolo non-boscato avente un contenuto di sostanza organica confrontabile, portando a concludere che la bagnabilità del suolo è influenzata dalla composizione piuttosto che dalla disponibilità complessiva della sostanza organica. Gli indici RI e WRCT hanno fornito risultati confrontabili con l’indice WDPT, consentendo però di segnalare condizioni di idrorepellenza subcritica non rilevate con il tradizionale test WDPT. Essendo ricavati da un esperimento infiltrometrico, gli indici RI e WRCT sono stati ritenuti particolarmente adatti a caratterizzare l’idrorepellenza in termini di effetti sui processi idrologici del suolo.
Lingua originaleEnglish
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo

Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I. (2016). INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA.

INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA. / Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I.

2016.

Risultato della ricerca: Paper

Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I. 2016, 'INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA'.
Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I.. INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA. 2016.
Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I. / INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA.
@conference{d941ccf5f8474702a22da9fe40c55b84,
title = "INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA",
abstract = "Nell’indagine {\`e} stata caratterizzata l’idrorepellenza del suolo di una pineta artificiale Mediterranea utilizzando sia il tradizionale Water Drop Penetration Time (WDPT) test che due indici desunti da esperimenti di infiltrazione condotti con il MiniDisk Infiltrometer (MDI). In particolare, il Repellency Index (RI) {\`e} stato calcolato come rapporto tra i valori di sorptivit{\`a} misurati con etanolo e acqua, mentre il Water Repellency Cessation Time (WRCT) {\`e} stato ricavato utilizzando l’informazione acquisita nella fase idrofobica e in quella idrofila del processo di infiltrazione con acqua. Tutti gli indici hanno inequivocabilmente indicato che la lettiera di Pinus pinaster {\`e} altamente idrofobica come conseguenza dell’elevato contenuto di sostanza organica. Tuttavia, il suolo minerale della pineta ha presentato livelli di idrorepellenza significativamente maggiori di quelli di un suolo non-boscato avente un contenuto di sostanza organica confrontabile, portando a concludere che la bagnabilit{\`a} del suolo {\`e} influenzata dalla composizione piuttosto che dalla disponibilit{\`a} complessiva della sostanza organica. Gli indici RI e WRCT hanno fornito risultati confrontabili con l’indice WDPT, consentendo per{\`o} di segnalare condizioni di idrorepellenza subcritica non rilevate con il tradizionale test WDPT. Essendo ricavati da un esperimento infiltrometrico, gli indici RI e WRCT sono stati ritenuti particolarmente adatti a caratterizzare l’idrorepellenza in termini di effetti sui processi idrologici del suolo.",
keywords = "Idrorepellenza, indici repellenza (RI e WRCT), test WDPT, minidisk infiltrometer,",
author = "{Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I.} and Giuseppe Giordano and Massimo Iovino and Vincenzo Bagarello and Vincenzo Alagna",
year = "2016",
language = "English",

}

TY - CONF

T1 - INDAGINE SULL’ IDROREPELLENZA DEL SUOLO DI UNA PINETA ARTIFICIALE MEDITERRANEA

AU - Vincenzo, A.; Vincenzo, B.; Giuseppe, G.; Massimo, I.

AU - Giordano, Giuseppe

AU - Iovino, Massimo

AU - Bagarello, Vincenzo

AU - Alagna, Vincenzo

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - Nell’indagine è stata caratterizzata l’idrorepellenza del suolo di una pineta artificiale Mediterranea utilizzando sia il tradizionale Water Drop Penetration Time (WDPT) test che due indici desunti da esperimenti di infiltrazione condotti con il MiniDisk Infiltrometer (MDI). In particolare, il Repellency Index (RI) è stato calcolato come rapporto tra i valori di sorptività misurati con etanolo e acqua, mentre il Water Repellency Cessation Time (WRCT) è stato ricavato utilizzando l’informazione acquisita nella fase idrofobica e in quella idrofila del processo di infiltrazione con acqua. Tutti gli indici hanno inequivocabilmente indicato che la lettiera di Pinus pinaster è altamente idrofobica come conseguenza dell’elevato contenuto di sostanza organica. Tuttavia, il suolo minerale della pineta ha presentato livelli di idrorepellenza significativamente maggiori di quelli di un suolo non-boscato avente un contenuto di sostanza organica confrontabile, portando a concludere che la bagnabilità del suolo è influenzata dalla composizione piuttosto che dalla disponibilità complessiva della sostanza organica. Gli indici RI e WRCT hanno fornito risultati confrontabili con l’indice WDPT, consentendo però di segnalare condizioni di idrorepellenza subcritica non rilevate con il tradizionale test WDPT. Essendo ricavati da un esperimento infiltrometrico, gli indici RI e WRCT sono stati ritenuti particolarmente adatti a caratterizzare l’idrorepellenza in termini di effetti sui processi idrologici del suolo.

AB - Nell’indagine è stata caratterizzata l’idrorepellenza del suolo di una pineta artificiale Mediterranea utilizzando sia il tradizionale Water Drop Penetration Time (WDPT) test che due indici desunti da esperimenti di infiltrazione condotti con il MiniDisk Infiltrometer (MDI). In particolare, il Repellency Index (RI) è stato calcolato come rapporto tra i valori di sorptività misurati con etanolo e acqua, mentre il Water Repellency Cessation Time (WRCT) è stato ricavato utilizzando l’informazione acquisita nella fase idrofobica e in quella idrofila del processo di infiltrazione con acqua. Tutti gli indici hanno inequivocabilmente indicato che la lettiera di Pinus pinaster è altamente idrofobica come conseguenza dell’elevato contenuto di sostanza organica. Tuttavia, il suolo minerale della pineta ha presentato livelli di idrorepellenza significativamente maggiori di quelli di un suolo non-boscato avente un contenuto di sostanza organica confrontabile, portando a concludere che la bagnabilità del suolo è influenzata dalla composizione piuttosto che dalla disponibilità complessiva della sostanza organica. Gli indici RI e WRCT hanno fornito risultati confrontabili con l’indice WDPT, consentendo però di segnalare condizioni di idrorepellenza subcritica non rilevate con il tradizionale test WDPT. Essendo ricavati da un esperimento infiltrometrico, gli indici RI e WRCT sono stati ritenuti particolarmente adatti a caratterizzare l’idrorepellenza in termini di effetti sui processi idrologici del suolo.

KW - Idrorepellenza, indici repellenza (RI e WRCT), test WDPT, minidisk infiltrometer,

UR - http://hdl.handle.net/10447/262559

M3 - Paper

ER -