IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO E TERMINI DI DECADENZA

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Nel ripercorrere la complessa e articolata normativa in materia di impugnazio­ne del licenziamento, la nota sottolinea come ragioni di carattere sistematico impongono che il differimento al 31 dicembre 2011 del termine di 60 giorni, previsto dal c.d. Decreto Millepro­roghe, non possa che riferirsi all'intero testo dell’art. 6, I comma, della legge n. 604 del 1966 come “novellato” ad opera dell’art. 32 del Collegato Lavoro.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo

IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO E TERMINI DI DECADENZA. / Frasca, Nicoletta.

11 pag. 2013, .

Risultato della ricerca: Other contribution

@misc{057fb1abaed546ff98230bbb746776be,
title = "IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO E TERMINI DI DECADENZA",
abstract = "Nel ripercorrere la complessa e articolata normativa in materia di impugnazio­ne del licenziamento, la nota sottolinea come ragioni di carattere sistematico impongono che il differimento al 31 dicembre 2011 del termine di 60 giorni, previsto dal c.d. Decreto Millepro­roghe, non possa che riferirsi all'intero testo dell’art. 6, I comma, della legge n. 604 del 1966 come “novellato” ad opera dell’art. 32 del Collegato Lavoro.",
author = "Nicoletta Frasca",
year = "2013",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO E TERMINI DI DECADENZA

AU - Frasca, Nicoletta

PY - 2013

Y1 - 2013

N2 - Nel ripercorrere la complessa e articolata normativa in materia di impugnazio­ne del licenziamento, la nota sottolinea come ragioni di carattere sistematico impongono che il differimento al 31 dicembre 2011 del termine di 60 giorni, previsto dal c.d. Decreto Millepro­roghe, non possa che riferirsi all'intero testo dell’art. 6, I comma, della legge n. 604 del 1966 come “novellato” ad opera dell’art. 32 del Collegato Lavoro.

AB - Nel ripercorrere la complessa e articolata normativa in materia di impugnazio­ne del licenziamento, la nota sottolinea come ragioni di carattere sistematico impongono che il differimento al 31 dicembre 2011 del termine di 60 giorni, previsto dal c.d. Decreto Millepro­roghe, non possa che riferirsi all'intero testo dell’art. 6, I comma, della legge n. 604 del 1966 come “novellato” ad opera dell’art. 32 del Collegato Lavoro.

UR - http://hdl.handle.net/10447/86384

M3 - Other contribution

ER -