Il Viadotto Akragas: demolizione o recupero strutturale?

Risultato della ricerca: Conference contribution

Abstract

Architetti, ingegneri, urbanisti, ambientalisti e studiosi si confrontano, con idee fortemente contrastanti, sull’effettivo apporto del Ponte “Morandi” alla viabilità della città di Agrigento e al paesaggio della Valle dei templi: l’opera per rispondere ai minimi criteri di sicurezza ha bisogno di ingenti investimenti economici. Non un limitato restyling, bensì importanti interventi di consolidamento strutturale, tutti finalizzati a mantenere in esercizio il viadotto Akragas, almeno per alcuni ulteriori decenni.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteL'Urbanistica italiana di fronte all'Agenda 2030 : portare territori e comunità sulla strada della sostenibilità e della resilienza
Pagine58-59
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Cita questo