Abstract

La postfazione verte principalmente sulla ricezione della poesia di Corbière, a partire dall'antologia dei poeti maledetti di Verlaine, fino al ridimensionamento ad opera di Gide. Verlaine ne fa un poeta-funzione, una sorta di cerniera storica, finanche ironica, nei confronti di Baudelaire. A partire da questo dato, si analizzano certi prestiti e riscritture da Baudelaire, motivando le scelte espressive e l'atteggiamento teatrale. di Corbière. Ulteriori osservazioni vertono sulla traduzione di Gian Piero Bona e su alcune soluzioni adottate.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLes Amours jaunes. Gli Amori gialli
Pagine477-492
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo

Deidier, R. (2008). Il rospo che ha varcato cento lune. In Les Amours jaunes. Gli Amori gialli (pagg. 477-492)