Il procedimento di sorveglianza

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Sommario: 1. La collocazione sistematica. Linee evolutive del rito di sorveglianza. – 1.1. La trasposizione codicistica di un modello tipo di rito post iudicatum. – 2. Il modello tipo. L'individuazione dell'ambito applicativo. – 2.1. L'instaurazione del procedimento. – 2.2. Gli atti preliminari: a) la delibazione di ammissibilità della domanda. – 2.3. Segue: b) gli altri adempimenti prodromici alla celebrazione dell'udienza. – 2.4. L'udienza camerale: a) il modello a contraddittorio necessario e l'articolazione delle attività d'udienza. – 2.5. Segue: b) partecipazione del difensore, assenza, legittimo impedimento. – 2.6. Segue: c) l'intervento dell'interessato e i limiti partecipativi imposti al soggetto in vinculis. – 2.7. La prova. – 2.8. La decisione. – 2.9. Il ricorso per cassazione. – 3. I procedimenti c.d. atipici. Il procedimento per reclamo (rinvio). – 3.1. Il processo di sicurezza.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteManuale della esecuzione penitenziaria
Pagine279-313
Numero di pagine35
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo

Di Chiara, G. (2013). Il procedimento di sorveglianza. In Manuale della esecuzione penitenziaria (pagg. 279-313)