Il liberalismo nell'età dei conflitti

Barrotta, P

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Il mondo occidentale e' percorso da due grandi generi di conflitto: il primo riguarda la sfera dei valori, il secondo quella degli interessi. Si tratta di conflitti che il liberalismo ha difficolta' ad affrontare, nonostante esso veda nella competizione di idee e nella concorrenza di interessi le forze motrici del progresso. Oggi, infatti, queste aspre tensioni coinvolgono le stesse regole della democrazia liberale. Ne sono sovente drammatico esempio le societa' multiculturali, la ricerca scientifica e i processi di globalizzazione. Gli Autori, introducendo una sfera della politica non necessariamente statuale, disegnano una forma di liberalismo conservatore che a una societa' nutrita di un saldo spirito civico affianca uno Stato il cui compito, oltre alla difesa dei diritti di proprieta', e' garantire ai cittadini la possibilita' di risolvere con maggiore autonomia i conflitti.
Lingua originaleItalian
EditoreLiberilibri
Numero di pagine164
ISBN (stampa)9788895481272; 978-88-95481-27-2
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Serie di pubblicazioni

NomeOche del Campidoglio

Cita questo

Barrotta, P (2008). Il liberalismo nell'età dei conflitti. (Oche del Campidoglio). Liberilibri.

Il liberalismo nell'età dei conflitti. / Barrotta, P.

Liberilibri, 2008. 164 pag. (Oche del Campidoglio).

Risultato della ricerca: Book

Barrotta, P 2008, Il liberalismo nell'età dei conflitti. Oche del Campidoglio, Liberilibri.
Barrotta, P. Il liberalismo nell'età dei conflitti. Liberilibri, 2008. 164 pag. (Oche del Campidoglio).
Barrotta, P. / Il liberalismo nell'età dei conflitti. Liberilibri, 2008. 164 pag. (Oche del Campidoglio).
@book{4752c94409aa408f9241790ede30da70,
title = "Il liberalismo nell'et{\`a} dei conflitti",
abstract = "Il mondo occidentale e' percorso da due grandi generi di conflitto: il primo riguarda la sfera dei valori, il secondo quella degli interessi. Si tratta di conflitti che il liberalismo ha difficolta' ad affrontare, nonostante esso veda nella competizione di idee e nella concorrenza di interessi le forze motrici del progresso. Oggi, infatti, queste aspre tensioni coinvolgono le stesse regole della democrazia liberale. Ne sono sovente drammatico esempio le societa' multiculturali, la ricerca scientifica e i processi di globalizzazione. Gli Autori, introducendo una sfera della politica non necessariamente statuale, disegnano una forma di liberalismo conservatore che a una societa' nutrita di un saldo spirito civico affianca uno Stato il cui compito, oltre alla difesa dei diritti di proprieta', e' garantire ai cittadini la possibilita' di risolvere con maggiore autonomia i conflitti.",
keywords = "LIBERALISMO, CONFLITTO DI VALORI, CONFLITTO DI INTERESSI, LIBERTA'",
author = "{Barrotta, P} and Sebastiano Bavetta",
year = "2008",
language = "Italian",
isbn = "9788895481272; 978-88-95481-27-2",
series = "Oche del Campidoglio",
publisher = "Liberilibri",

}

TY - BOOK

T1 - Il liberalismo nell'età dei conflitti

AU - Barrotta, P

AU - Bavetta, Sebastiano

PY - 2008

Y1 - 2008

N2 - Il mondo occidentale e' percorso da due grandi generi di conflitto: il primo riguarda la sfera dei valori, il secondo quella degli interessi. Si tratta di conflitti che il liberalismo ha difficolta' ad affrontare, nonostante esso veda nella competizione di idee e nella concorrenza di interessi le forze motrici del progresso. Oggi, infatti, queste aspre tensioni coinvolgono le stesse regole della democrazia liberale. Ne sono sovente drammatico esempio le societa' multiculturali, la ricerca scientifica e i processi di globalizzazione. Gli Autori, introducendo una sfera della politica non necessariamente statuale, disegnano una forma di liberalismo conservatore che a una societa' nutrita di un saldo spirito civico affianca uno Stato il cui compito, oltre alla difesa dei diritti di proprieta', e' garantire ai cittadini la possibilita' di risolvere con maggiore autonomia i conflitti.

AB - Il mondo occidentale e' percorso da due grandi generi di conflitto: il primo riguarda la sfera dei valori, il secondo quella degli interessi. Si tratta di conflitti che il liberalismo ha difficolta' ad affrontare, nonostante esso veda nella competizione di idee e nella concorrenza di interessi le forze motrici del progresso. Oggi, infatti, queste aspre tensioni coinvolgono le stesse regole della democrazia liberale. Ne sono sovente drammatico esempio le societa' multiculturali, la ricerca scientifica e i processi di globalizzazione. Gli Autori, introducendo una sfera della politica non necessariamente statuale, disegnano una forma di liberalismo conservatore che a una societa' nutrita di un saldo spirito civico affianca uno Stato il cui compito, oltre alla difesa dei diritti di proprieta', e' garantire ai cittadini la possibilita' di risolvere con maggiore autonomia i conflitti.

KW - LIBERALISMO, CONFLITTO DI VALORI, CONFLITTO DI INTERESSI, LIBERTA'

UR - http://hdl.handle.net/10447/47349

M3 - Book

SN - 9788895481272; 978-88-95481-27-2

T3 - Oche del Campidoglio

BT - Il liberalismo nell'età dei conflitti

PB - Liberilibri

ER -