Il legno: tradizione e innovazione

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Tutto si conosce ormai del legno e delle piante dalle quali questa meravigliosa risorsa si ricava; e numerosi sono gli studiosi che nel tempo hanno prodotto autorevoli testi sull’argomento. Ma allora, perchè continuare a scrivere su un tema così già ampiamente discusso? Le ragioni sono molteplici, prima fra tutte quella di contribuire, con questo volume, a restituire il giusto valore ad un materiale che, ad un certo punto della storia dell’uomo e per lungo tempo, è stato messo in disparte per lasciare il posto ad una nuova generazione di materiali, figli della rivoluzione industriale e dalle indiscutibili qualità. Calcestruzzo, acciaio, vetro, materie plastiche, hanno preso il sopravvento sui materiali che la natura ci ha sempre messo a disposizione, invadendo in modo indiscriminato qualsiasi contesto ambientale, senza badare all’impatto sul territorio ed alle conseguenze culturali, paesaggistiche, ecologiche. Le cosiddette “case astronavi”, realizzate tutte con gli stessi materiali, sono oggi disseminate un pò dappertutto sul pianeta; scatole tutte uguali si elevano da New York a Dubai, da Tokyo ad Honolulu. Costruzioni che affidano il benessere interno degli ambienti confinati ad impianti sofisticati e costosissimi sia dal punto di vista economico sia ambientale. Ecco perchè si torna ancora una volta a parlare di legno in questo secondo volume della collana “Tecnologia dei Materiali da Costruzione per un’Architettura Sostenibile” che raccoglie la storia di molti altri materiali da costruzione presi in prestito dalla natura e rivalutati dalla biorchitettura che incontra ogni giorno sempre più proseliti, special- mente fra tecnici, ricercatori e studiosi, quasi come fosse la moda del momento. Questo volume però non vuole essere una “creatura” della moda del momento, ma lo spunto per un viaggio, insieme al lettore, nel mondo di questo materiale dalle infinite risorse e applicazioni. Elemento vivo e vitale, carico di valori simbolici e culturali, essenziale alla vita dell’uomo e del pianeta. Nei capitoli che seguono sono presi in esame i rischi derivanti dal suo dissennato sfruttamento e dall’esposizione a condizioni ambientali sempre più pericolose per l’intero pianeta, gli innumerevoli impieghi, la sua storia, che segue l’evoluzione dell’uomo e dell’architettura, i trattamenti “buoni e cattivi” a cui viene sottoposto ed i derivati, dalle infinite applicazioni. Una particolare attenzione è volta ai requisiti di sostenibilità di questo materiale, ai sistemi di prefabbricazione in legno ed alle soluzioni legate al tema della temporaneità, argomento sempre più attuale e dibattuto nei suoi molteplici aspetti.
Lingua originaleItalian
EditoreAracne Editrice
Numero di pagine287
ISBN (stampa)978-88-548-3286-2
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Serie di pubblicazioni

NomeTECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE

Cita questo

Firrone, T. R. L. (2010). Il legno: tradizione e innovazione. (TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE). Aracne Editrice.

Il legno: tradizione e innovazione. / Firrone, Tiziana Rosa Luciana.

Aracne Editrice, 2010. 287 pag. (TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE).

Risultato della ricerca: Book

Firrone, TRL 2010, Il legno: tradizione e innovazione. TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE, Aracne Editrice.
Firrone TRL. Il legno: tradizione e innovazione. Aracne Editrice, 2010. 287 pag. (TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE).
Firrone, Tiziana Rosa Luciana. / Il legno: tradizione e innovazione. Aracne Editrice, 2010. 287 pag. (TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE).
@book{ab15319a4f0c4ca58cfab23ad5890df3,
title = "Il legno: tradizione e innovazione",
abstract = "Tutto si conosce ormai del legno e delle piante dalle quali questa meravigliosa risorsa si ricava; e numerosi sono gli studiosi che nel tempo hanno prodotto autorevoli testi sull’argomento. Ma allora, perch{\`e} continuare a scrivere su un tema cos{\`i} gi{\`a} ampiamente discusso? Le ragioni sono molteplici, prima fra tutte quella di contribuire, con questo volume, a restituire il giusto valore ad un materiale che, ad un certo punto della storia dell’uomo e per lungo tempo, {\`e} stato messo in disparte per lasciare il posto ad una nuova generazione di materiali, figli della rivoluzione industriale e dalle indiscutibili qualit{\`a}. Calcestruzzo, acciaio, vetro, materie plastiche, hanno preso il sopravvento sui materiali che la natura ci ha sempre messo a disposizione, invadendo in modo indiscriminato qualsiasi contesto ambientale, senza badare all’impatto sul territorio ed alle conseguenze culturali, paesaggistiche, ecologiche. Le cosiddette “case astronavi”, realizzate tutte con gli stessi materiali, sono oggi disseminate un p{\`o} dappertutto sul pianeta; scatole tutte uguali si elevano da New York a Dubai, da Tokyo ad Honolulu. Costruzioni che affidano il benessere interno degli ambienti confinati ad impianti sofisticati e costosissimi sia dal punto di vista economico sia ambientale. Ecco perch{\`e} si torna ancora una volta a parlare di legno in questo secondo volume della collana “Tecnologia dei Materiali da Costruzione per un’Architettura Sostenibile” che raccoglie la storia di molti altri materiali da costruzione presi in prestito dalla natura e rivalutati dalla biorchitettura che incontra ogni giorno sempre pi{\`u} proseliti, special- mente fra tecnici, ricercatori e studiosi, quasi come fosse la moda del momento. Questo volume per{\`o} non vuole essere una “creatura” della moda del momento, ma lo spunto per un viaggio, insieme al lettore, nel mondo di questo materiale dalle infinite risorse e applicazioni. Elemento vivo e vitale, carico di valori simbolici e culturali, essenziale alla vita dell’uomo e del pianeta. Nei capitoli che seguono sono presi in esame i rischi derivanti dal suo dissennato sfruttamento e dall’esposizione a condizioni ambientali sempre pi{\`u} pericolose per l’intero pianeta, gli innumerevoli impieghi, la sua storia, che segue l’evoluzione dell’uomo e dell’architettura, i trattamenti “buoni e cattivi” a cui viene sottoposto ed i derivati, dalle infinite applicazioni. Una particolare attenzione {\`e} volta ai requisiti di sostenibilit{\`a} di questo materiale, ai sistemi di prefabbricazione in legno ed alle soluzioni legate al tema della temporaneit{\`a}, argomento sempre pi{\`u} attuale e dibattuto nei suoi molteplici aspetti.",
author = "Firrone, {Tiziana Rosa Luciana}",
year = "2010",
language = "Italian",
isbn = "978-88-548-3286-2",
series = "TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE",
publisher = "Aracne Editrice",
address = "Italy",

}

TY - BOOK

T1 - Il legno: tradizione e innovazione

AU - Firrone, Tiziana Rosa Luciana

PY - 2010

Y1 - 2010

N2 - Tutto si conosce ormai del legno e delle piante dalle quali questa meravigliosa risorsa si ricava; e numerosi sono gli studiosi che nel tempo hanno prodotto autorevoli testi sull’argomento. Ma allora, perchè continuare a scrivere su un tema così già ampiamente discusso? Le ragioni sono molteplici, prima fra tutte quella di contribuire, con questo volume, a restituire il giusto valore ad un materiale che, ad un certo punto della storia dell’uomo e per lungo tempo, è stato messo in disparte per lasciare il posto ad una nuova generazione di materiali, figli della rivoluzione industriale e dalle indiscutibili qualità. Calcestruzzo, acciaio, vetro, materie plastiche, hanno preso il sopravvento sui materiali che la natura ci ha sempre messo a disposizione, invadendo in modo indiscriminato qualsiasi contesto ambientale, senza badare all’impatto sul territorio ed alle conseguenze culturali, paesaggistiche, ecologiche. Le cosiddette “case astronavi”, realizzate tutte con gli stessi materiali, sono oggi disseminate un pò dappertutto sul pianeta; scatole tutte uguali si elevano da New York a Dubai, da Tokyo ad Honolulu. Costruzioni che affidano il benessere interno degli ambienti confinati ad impianti sofisticati e costosissimi sia dal punto di vista economico sia ambientale. Ecco perchè si torna ancora una volta a parlare di legno in questo secondo volume della collana “Tecnologia dei Materiali da Costruzione per un’Architettura Sostenibile” che raccoglie la storia di molti altri materiali da costruzione presi in prestito dalla natura e rivalutati dalla biorchitettura che incontra ogni giorno sempre più proseliti, special- mente fra tecnici, ricercatori e studiosi, quasi come fosse la moda del momento. Questo volume però non vuole essere una “creatura” della moda del momento, ma lo spunto per un viaggio, insieme al lettore, nel mondo di questo materiale dalle infinite risorse e applicazioni. Elemento vivo e vitale, carico di valori simbolici e culturali, essenziale alla vita dell’uomo e del pianeta. Nei capitoli che seguono sono presi in esame i rischi derivanti dal suo dissennato sfruttamento e dall’esposizione a condizioni ambientali sempre più pericolose per l’intero pianeta, gli innumerevoli impieghi, la sua storia, che segue l’evoluzione dell’uomo e dell’architettura, i trattamenti “buoni e cattivi” a cui viene sottoposto ed i derivati, dalle infinite applicazioni. Una particolare attenzione è volta ai requisiti di sostenibilità di questo materiale, ai sistemi di prefabbricazione in legno ed alle soluzioni legate al tema della temporaneità, argomento sempre più attuale e dibattuto nei suoi molteplici aspetti.

AB - Tutto si conosce ormai del legno e delle piante dalle quali questa meravigliosa risorsa si ricava; e numerosi sono gli studiosi che nel tempo hanno prodotto autorevoli testi sull’argomento. Ma allora, perchè continuare a scrivere su un tema così già ampiamente discusso? Le ragioni sono molteplici, prima fra tutte quella di contribuire, con questo volume, a restituire il giusto valore ad un materiale che, ad un certo punto della storia dell’uomo e per lungo tempo, è stato messo in disparte per lasciare il posto ad una nuova generazione di materiali, figli della rivoluzione industriale e dalle indiscutibili qualità. Calcestruzzo, acciaio, vetro, materie plastiche, hanno preso il sopravvento sui materiali che la natura ci ha sempre messo a disposizione, invadendo in modo indiscriminato qualsiasi contesto ambientale, senza badare all’impatto sul territorio ed alle conseguenze culturali, paesaggistiche, ecologiche. Le cosiddette “case astronavi”, realizzate tutte con gli stessi materiali, sono oggi disseminate un pò dappertutto sul pianeta; scatole tutte uguali si elevano da New York a Dubai, da Tokyo ad Honolulu. Costruzioni che affidano il benessere interno degli ambienti confinati ad impianti sofisticati e costosissimi sia dal punto di vista economico sia ambientale. Ecco perchè si torna ancora una volta a parlare di legno in questo secondo volume della collana “Tecnologia dei Materiali da Costruzione per un’Architettura Sostenibile” che raccoglie la storia di molti altri materiali da costruzione presi in prestito dalla natura e rivalutati dalla biorchitettura che incontra ogni giorno sempre più proseliti, special- mente fra tecnici, ricercatori e studiosi, quasi come fosse la moda del momento. Questo volume però non vuole essere una “creatura” della moda del momento, ma lo spunto per un viaggio, insieme al lettore, nel mondo di questo materiale dalle infinite risorse e applicazioni. Elemento vivo e vitale, carico di valori simbolici e culturali, essenziale alla vita dell’uomo e del pianeta. Nei capitoli che seguono sono presi in esame i rischi derivanti dal suo dissennato sfruttamento e dall’esposizione a condizioni ambientali sempre più pericolose per l’intero pianeta, gli innumerevoli impieghi, la sua storia, che segue l’evoluzione dell’uomo e dell’architettura, i trattamenti “buoni e cattivi” a cui viene sottoposto ed i derivati, dalle infinite applicazioni. Una particolare attenzione è volta ai requisiti di sostenibilità di questo materiale, ai sistemi di prefabbricazione in legno ed alle soluzioni legate al tema della temporaneità, argomento sempre più attuale e dibattuto nei suoi molteplici aspetti.

UR - http://hdl.handle.net/10447/51967

M3 - Book

SN - 978-88-548-3286-2

T3 - TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER UN’ARCHITETTURA SOSTENIBILE

BT - Il legno: tradizione e innovazione

PB - Aracne Editrice

ER -