Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico

Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Introduzione: Il laboratorio di teatroterapia, attivo dal 2006 a Palermo e costituito da utenti psicotici ed operatori afferenti a U.O. operanti presso diverse Aziende Sanitarie (C.D. “La Zebra”, CTA 2a e 2b e Gruppo “Albatros” del Policlinico Universitario), si avvale di tecniche di drammaterapia, arteterapia e della partecipazione di un Coro Polifonico. Tali tecniche vengono utilizzate in assetto integrato con la finalità di migliorare le autonomie degli utenti in termini di socializzazione, integrazione, improvvisazione, stimolo dei processi creativi e della cognitività sociale. Scopo dello studio è valutare l’efficacia del laboratorio teatrale in parallelo alla valutazione dei percorsi trattamentali farmacologici e dello stato di benessere bio-psico-sociale percepito. Materiali e metodi: Lo studio prende in esame una popolazione di 40 soggetti con diagnosi di disturbo schizofrenico di cui 20 partecipanti al laboratorio teatrale e 20 soggetti non usufruenti di interventi riabilitativi. Sono stati somministrati in 3 tempi, ad intervallo bimestrale, i seguenti strumenti di valutazione clinici, riabilitativi e sociali : BPRS, PANSS, CGI, GAF, Q-LES-Q, LSP, sociogramma di Moreno e griglia di osservazione sulle abilità drammatiche individuali. Conclusioni: I risultati ad oggi ottenuti forniscono indicazioni sugli effetti terapeutici riabilitativi e sulle implicazioni sulla qualità della vita degli utenti e suggeriscono spunti di riflessione per affrontare percorsi riabilitativi futuri e per il modellamento gestionale dei gruppi di lavoro in ambito riabilitativo.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S (2012). Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico.

Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico. / Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S.

2012, .

Risultato della ricerca: Other contribution

Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S 2012, Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico..
Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S. Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico. 2012.
Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S. / Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico. 2012.
@misc{ceb27f18fb834e718fd33eda1eaef78c,
title = "Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico",
abstract = "Introduzione: Il laboratorio di teatroterapia, attivo dal 2006 a Palermo e costituito da utenti psicotici ed operatori afferenti a U.O. operanti presso diverse Aziende Sanitarie (C.D. “La Zebra”, CTA 2a e 2b e Gruppo “Albatros” del Policlinico Universitario), si avvale di tecniche di drammaterapia, arteterapia e della partecipazione di un Coro Polifonico. Tali tecniche vengono utilizzate in assetto integrato con la finalit{\`a} di migliorare le autonomie degli utenti in termini di socializzazione, integrazione, improvvisazione, stimolo dei processi creativi e della cognitivit{\`a} sociale. Scopo dello studio {\`e} valutare l’efficacia del laboratorio teatrale in parallelo alla valutazione dei percorsi trattamentali farmacologici e dello stato di benessere bio-psico-sociale percepito. Materiali e metodi: Lo studio prende in esame una popolazione di 40 soggetti con diagnosi di disturbo schizofrenico di cui 20 partecipanti al laboratorio teatrale e 20 soggetti non usufruenti di interventi riabilitativi. Sono stati somministrati in 3 tempi, ad intervallo bimestrale, i seguenti strumenti di valutazione clinici, riabilitativi e sociali : BPRS, PANSS, CGI, GAF, Q-LES-Q, LSP, sociogramma di Moreno e griglia di osservazione sulle abilit{\`a} drammatiche individuali. Conclusioni: I risultati ad oggi ottenuti forniscono indicazioni sugli effetti terapeutici riabilitativi e sulle implicazioni sulla qualit{\`a} della vita degli utenti e suggeriscono spunti di riflessione per affrontare percorsi riabilitativi futuri e per il modellamento gestionale dei gruppi di lavoro in ambito riabilitativo.",
keywords = "teatroterapia, riabilitazione psichiatrica, valutazione",
author = "{Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S} and {La Barbera}, Daniele and Antonio Francomano and {La Placa}, Maddalena and {Di Giorgio}, Vassilij and Mariantonia Dazzo and Marco Messina",
year = "2012",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - Il laboratorio teatrale e la valutazione dello stato di benessere del paziente psichiatrico

AU - Baiamonte, E; Di Fiore, M; Di Fresco, C; Gambino, S; Giammona, A; Guarcello, A; Lo Duca, N; Mortillaro, R; Rizza, A; Pitruzzella, S

AU - La Barbera, Daniele

AU - Francomano, Antonio

AU - La Placa, Maddalena

AU - Di Giorgio, Vassilij

AU - Dazzo, Mariantonia

AU - Messina, Marco

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - Introduzione: Il laboratorio di teatroterapia, attivo dal 2006 a Palermo e costituito da utenti psicotici ed operatori afferenti a U.O. operanti presso diverse Aziende Sanitarie (C.D. “La Zebra”, CTA 2a e 2b e Gruppo “Albatros” del Policlinico Universitario), si avvale di tecniche di drammaterapia, arteterapia e della partecipazione di un Coro Polifonico. Tali tecniche vengono utilizzate in assetto integrato con la finalità di migliorare le autonomie degli utenti in termini di socializzazione, integrazione, improvvisazione, stimolo dei processi creativi e della cognitività sociale. Scopo dello studio è valutare l’efficacia del laboratorio teatrale in parallelo alla valutazione dei percorsi trattamentali farmacologici e dello stato di benessere bio-psico-sociale percepito. Materiali e metodi: Lo studio prende in esame una popolazione di 40 soggetti con diagnosi di disturbo schizofrenico di cui 20 partecipanti al laboratorio teatrale e 20 soggetti non usufruenti di interventi riabilitativi. Sono stati somministrati in 3 tempi, ad intervallo bimestrale, i seguenti strumenti di valutazione clinici, riabilitativi e sociali : BPRS, PANSS, CGI, GAF, Q-LES-Q, LSP, sociogramma di Moreno e griglia di osservazione sulle abilità drammatiche individuali. Conclusioni: I risultati ad oggi ottenuti forniscono indicazioni sugli effetti terapeutici riabilitativi e sulle implicazioni sulla qualità della vita degli utenti e suggeriscono spunti di riflessione per affrontare percorsi riabilitativi futuri e per il modellamento gestionale dei gruppi di lavoro in ambito riabilitativo.

AB - Introduzione: Il laboratorio di teatroterapia, attivo dal 2006 a Palermo e costituito da utenti psicotici ed operatori afferenti a U.O. operanti presso diverse Aziende Sanitarie (C.D. “La Zebra”, CTA 2a e 2b e Gruppo “Albatros” del Policlinico Universitario), si avvale di tecniche di drammaterapia, arteterapia e della partecipazione di un Coro Polifonico. Tali tecniche vengono utilizzate in assetto integrato con la finalità di migliorare le autonomie degli utenti in termini di socializzazione, integrazione, improvvisazione, stimolo dei processi creativi e della cognitività sociale. Scopo dello studio è valutare l’efficacia del laboratorio teatrale in parallelo alla valutazione dei percorsi trattamentali farmacologici e dello stato di benessere bio-psico-sociale percepito. Materiali e metodi: Lo studio prende in esame una popolazione di 40 soggetti con diagnosi di disturbo schizofrenico di cui 20 partecipanti al laboratorio teatrale e 20 soggetti non usufruenti di interventi riabilitativi. Sono stati somministrati in 3 tempi, ad intervallo bimestrale, i seguenti strumenti di valutazione clinici, riabilitativi e sociali : BPRS, PANSS, CGI, GAF, Q-LES-Q, LSP, sociogramma di Moreno e griglia di osservazione sulle abilità drammatiche individuali. Conclusioni: I risultati ad oggi ottenuti forniscono indicazioni sugli effetti terapeutici riabilitativi e sulle implicazioni sulla qualità della vita degli utenti e suggeriscono spunti di riflessione per affrontare percorsi riabilitativi futuri e per il modellamento gestionale dei gruppi di lavoro in ambito riabilitativo.

KW - teatroterapia, riabilitazione psichiatrica, valutazione

UR - http://hdl.handle.net/10447/62522

M3 - Other contribution

ER -